Assessori e consiglieri, il Polo Civico conferma la fiducia. Tutti nel nuovo coordinamento

983

Nella seduta dell’Assemblea Generale degli iscritti del Polo Civico (Cives 3.0), svoltasi lunedì 13 luglio, presso la sede di Via Paolo Emiliani Giudici, si è costituito il Coordinamento del movimento, dando corso allo Statuto approvato di recente.
“Tale organismo rappresenta il luogo in cui le deliberazioni della base degli Aderenti del movimento vengono composte ed armonizzate”, si legge in una nota. Gli aderenti infatti attualmente sono raggruppati in otto Officine della Partecipazione (O.d.P), nelle quali ognuno, anche chi non è iscritto al movimento, fornisce spunti, proposte, indirizzi, soluzioni, destinate ad incidere nella vita politico amministrativa della città, come già le diverse iniziative realizzate sinora hanno dimostrato.
Ciascuna officina ha la sua rappresentanza in Coordinamento, tramite il proprio Portavoce ed i propri delegati, ed in seno ad esso si incontrano le prospettive della base civica con quelle delle rappresentanze istituzionali. Il Coordinamento perciò è composto dalle cariche istituzionali di riferimento per il movimento e dai Portavoce e dai Delegati delle Officine della Partecipazione. I componenti del Coordinamento cittadino del Polo Civico (Cives 3.0), sono quindi i seguenti:
1) Giovanni Ruvolo, Sindaco del Comune di Caltanissetta, dell’O.d.P “Libera Officina Socio-sanitaria”.
2) Marina Castiglione, Assessore del Comune di Caltanissetta, dell’O.d.P. “Leonardo Sciascia”.
3) Piero Cavaleri, Assessore del Comune di Caltanissetta, dell’O.d.P “Giorgio La Pira”.
4) Boris Pastorello Assessore del Comune di Caltanissetta, dell’O.d.P “Urbs Futuri”.
5) Carlo Campione, Consigliere comunale di Caltanissetta, dell’O.d.P “Giorgio La Pira”.
6) Lorenzo La Rocca, Consigliere comunale di Caltanissetta, dell’O.d.P “Cittadinanza 3.0”.
7) Maria Grazia Riggi, Consigliere comunale di Caltanissetta, dell’O.d.P “Leonardo Sciascia”.
8) Giovanni Bunoni, Portavoce dell’O.d.P. “Città Attiva”.
9) Gisella Canicattì, Portavoce dell’O.d.P. “Libera Officina Socio-sanitaria”.
10) Giancarlo Ciulla, Portavoce dell’O.d.P. “Leonardo Sciascia”.
11) Daniela Fiandaca, Portavoce dell’O.d.P. “Urbs Futuri”.
12) Giuseppe Maria Fausto Firrone, Portavoce dell’O.d.P. “Innovazione e Sviluppo”.
13) Stefano Modica, Portavoce dell’O.d.P. “Cittadinanza 3.0”.
14) Nicola Sposito, Portavoce dell’O.d.P. “Agorà 93100”.
15) Edoardo Vagginelli, Portavoce dell’O.d.P. “Giorgio La Pira”.
16) Giada Ambra, Delegato dell’O.d.P. “Libera Officina Socio-sanitaria”.
17) Letizia Frattallone, Delegato dell’O.d.P. “Urbs Futuri”.
18) Ruben Giamporcaro, Delegato dell’O.d.P. “Leonardo Sciascia”.
19) Vincenzo Lo Muto, Delegato dell’O.d.P. “Agorà 93100”.
20) Vincenzo Maida, Delegato dell’O.d.P. “Giorgio La Pira”.
21) Stefano Parisi, Delegato dell’O.d.P. “Città Attiva”.
22) Silvia Pignatone, Delegato dell’O.d.P. “Cittadinanza 3.0”.
23) Domenico Riccioli, Delegato dell’O.d.P. “Giorgio La Pira”.
24) Salvatore Vitaliti, Delegato dell’O.d.P. “Innovazione e Sviluppo”.
“La fase successiva alla costituzione del Coordinamento vedrà l’elezione delle cariche destinate alla composizione dell’organismo esecutivo del movimento. Il processo di identificazione delle sette cariche destinate a mettere in atto le deliberazioni dell’Assemblea armonizzate dal Coordinamento, si svolgerà tramite la presentazione delle mozioni, ai sensi di quanto previsto dalla carta statutaria; quindi un passaggio altamente coinvolgente per gli Aderenti che potranno identificare i propri rappresentanti liberamente, senza il ricorso a candidature istituzionali o ristrette che sminuirebbero il valore democratico e partecipativo delle scelte”.

Commenta su Facebook