Assessori assenti al question time del consiglio comunale, l’opposizione: “Grave mancanza di rispetto”

1152

Nota stampa a firma dei consiglieri Annalisa Petitto, Francesco Dolce, Giuseppe Gruttadauria, Leyla Montagnino, Oscar Aiello, Adriana Ricotta, Guido Delpopolo, Rita Daniele, Salvatore Licata, Salvatore Petrantoni, Antonio Favata, Gianluca Bruzzaniti, Angelo Failla, Giovanni Magrì relativamente all’assenza della giunta comunale al question time di lunedì 18 dicembre. Di seguito pubblichiamo il testo del comunicato stama:

“I sottoscritti consiglieri comunali, presenti alla seduta del question time di lunedì 18 dicembre 2017, rilevano, ancora una volta, l’assenza dei componenti della giunta comunale, ad eccezione dell’assessore Tumminelli e, in extremis, dell’assessore Campione, dinanzi al civico consesso che, due volte al mese, si riunisce per sottoporre all’amministrazione attiva le molteplici questioni e segnalazioni che, nella maggior parte dei casi, vengono sollecitate dai cittadini nisseni. 

Grave e, sempre più, indicativo del mancato rispetto istituzionale che questa amministrazione Ruvolo destini all’attività consiliare, la circostanza che nella medesima giornata del 18/12 , alle ore 17.00, stessa ora in cui era convocato il question time, sia stato fissato ,  presso il centro polivalente Michele Abbate, un incontro tra l’amministrazione attiva, le consulte ed i comitati di quartiere per parlare di raccolta differenziata, incontro a cui anche i consiglieri erano stati invitati con sms ad hoc a firma dell’assessore Riggi, e ciò in virtù della nuova delega alla stessa recentemente assegnata. 

Delle due l’una: si vuole favorire la partecipazione dei consiglieri all’incontro suddetto? Se si, è assai opinabile la scelta di convocare l’incontro alla medesima ora del question time. 

Ad ogni buon conto, più che opinabile, è di certo censurabile l’assenza, l’ennesima, dei componenti della giunta durante i consigli comunali, siano essi fissati per il question time che per argomenti specifici.

Non va, altresì, sottaciuto il fatto che su 33 interrogazioni ancora inevase, 13 siano proprio dell’assessore Riggi, 7 di queste 33 risalgano al 2016 e solo 5 siano state trattate lunedì u.s. 

Quando una giunta di governo non ascolta ne’ risponde al suo consiglio comunale vuol dire una sola cosa: non ascolta più la città .

In realtà ne avevamo, già da un po’, un vaghissimo sospetto!!”

 

Commenta su Facebook