“Assessore politico al 100%”. Il PD punta sull’ex revisore dei conti Bellomo

1203

E’ un tecnico, essendo stato presidente del collegio dei revisori dei conti del comune di Caltanissetta, ma di lui al quartier generale del Partito Democratico giurano che “sarà un assessore politico al 100%”. E’ il commercialista e revisore contabile Massimo Bellomo, designato dai democratici quale nuovo assessore della giunta Ruvolo, dove andrà ad affiancare l’altro assessore del Pd, Amedeo Falci, verso la riconferma, così come deciso dal direttivo del partito.

Si è tenuto martedì sera il vertice di maggioranza tra i rappresentanti dei partiti dell’Alleanza per la città, Polo Civico, Pd e Udc, con quest’ultimo partito che ha indicato quali assessori il consigliere comunale e avvocato Walter Tesauro e il segretario cittadino, Felice Dierna, secondo dei non eletti nella lista centrista. Se il rimpasto andrà in porto con questi nomi, a lasciare la giunta di Palazzo del Carmine sarà l’avvocato Boris Pastorello. Dall’analisi dell’attività amministrativa svolta dal Polo Civico, infatti, non sarebbero emerse grosse criticità nell’operato degli altri due assessori, Marina Castiglione e Pietro Cavaleri. Ne deriva, per esclusione, che il posto in giunta da cedere al Pd è quello dell’assessore al bilancio.

Per il partito Democratico Bellomo (che pure era in corsa per il collegio dei revisori dei conti ottenendo sei preferenze, una in meno di quelle necessarie per essere eletto) andrà certamente a ricoprire la delega al bilancio. Mentre Amedeo Falci lascerà almeno una delle pesanti deleghe di cui al momento è titolare: viabilità, urbanistica, lavori pubblici, ambiente e Polizia Municipale.

Secondo i rumors di Palazzo del Carmine il sindaco insieme ai suoi starebbe valutando i nomi che gli sono stati forniti dai partiti, sciogliendo la riserva politica su Dierna, essendo stato quest’ultimo un consigliere di Intesa Civica solidale, poi transitato nell’Udc con strascichi molto polemici da parte di ICS e dello stesso Ruvolo. Ma è pur vero che quando venne siglata l’alleanza per la città, Dierna era già segretario cittadino dell’Udc e nessun allora dal polo civico mosse obiezioni all’alleanza. Se entrerà in giunta Tesauro, in consiglio potrebbe tornare Riccardo Rizza, primo dei non eletti e già consigliere comunale nella passata amministrazione.

Non entrerà in giunta Annalisa Petitto. L’avvocato nisseno consigliere comunale eletto con più voti nella lista PD, era chiamata a una scelta. Fare a tempo pieno l’assessore, dopo aver lasciato lo scranno di Palazzo del Carmine a Giuseppe Gruttadauria, oppure proseguire l’impegno politico da consigliere e quello professionale. In realtà non è arrivato nessun diniego alla proposta del segretario cittadino Ivo Cigna. Semplicemente la consigliera aveva chiesto un rinvio della discussione che però non c’è stato, e quindi il PD ha designato il commercialista Bellomo.

Ufficialmente la partita dovrebbe chiudersi la prossima settimana quando verrà formalizzato il rimpasto.

Commenta su Facebook