“Aspettando Terra Madre”, conclusa la tre giorni di eventi al Margherita prima tappa verso il Salone del Gusto

Si è conclusa oggi 2 aprile, la manifestazione “Aspettando Terra Madre” tenutasi a Caltanissetta presso il Teatro Regina Margherita, la Biblioteca Scarabelli e l’Aula Magna del Consorzio Universitario di Caltanissetta. La manifestazione, iniziata il 31 marzo, ricade nell’ambito delle iniziative del Progetto, finanziato dall’Iniziativa Comunitaria Interreg Med, MD.net “When Brand Meets People” di cui il Comune di Caltanissetta è partner e del Primo Parco dello Stile di Vita Mediterraneo, in collaborazione con la Condotta Slow Food di Caltanissetta, IDIMED, GAL Terre del Nisseno, CEFPAS e Consorzio Universitario di Caltanissetta. L’Iniziativa Comunitaria Interreg MD.net rappresentato da un partenariato internazionale di 9 paesi rivieraschi del Mediterraneo, coordinati dalla Regione Campania raccoglie e sviluppa la volontà di preservare, promuovere e trasmettere alle future generazioni la grande eredità della Dieta Mediterranea, patrimonio tutelato UNESCO, nell’ottica di realizzare sviluppo sostenibile integrato nei territori mediterranei.

Il Primo Parco dello Stile di Vita Mediterraneo, nato da un’idea di Beppe De Santis, esperto di strategie di sviluppo e dell’assessore alla Crescita Territoriale del Comune di Caltanissetta Francesco Nicoletti, conta su un ricco parterre di soggetti istituzionali, del mondo delle imprese, della ricerca, della formazione accademica e del no profit, strutturato in 11 reti partecipative promuove lo Stile di Vita Mediterraneo partendo proprio dal territorio e dalle comunità che attraverso un movimento di aggregazione spontanea declina ogni aspetto della cultura mediterranea, dalla cucina, alla tutela del paesaggio, alla promozione delle tradizioni, all’ambiente, all’agricoltura sostenibile e alla biodiversità. L’evento “Aspettando Terra Madre” è soltanto la prima tappa di un percorso che porterà a Terra Madre – Salone del Gusto di Torino nel settembre 2022 alla presentazione del Parco come buona pratica di modello e di sviluppo inclusivo e rivolto alla tutela della cultura mediterranea.

Personalità di spicco da remoto e in presenza si sono alternate durante le sei sessioni, tra cui il Ministro agli Affari Esteri Luigi Di Maio, il Sottosegretario Giancarlo Cancelleri, Tiziano Treu Presidente del CNEL, ma anche il prof. Carlo Petrini, fondatore del Movimento “Terra Madre”, il prof. Luigi Petrillo, presidente dell’Organo Esperti della Commissione UNESCO per il patrimonio intangibile, Ermete Realacci Presidente della Fondazione Symbola, il dott. Lorenzo Zurino, Presidente del Forum Italiano dell’Export, e molti altri esponenti di enti, istituzioni, fra cui l’Assessore della Regione siciliana Manlio Messina delegato dal Presidente Musumeci che ha assicurato il sostegno al percorso del Parco ed il Dirigente Generale degli Affari Extraregionali Cimino, ambasciatori e docenti universitari che si occupano delle tematiche di internazionalizzazione. Ha arricchito il programma della manifestazione la presenza dei partner internazionali di MD.net, dalla Slovenia e della Camera di Commercio di Siviglia. A cornice un appuntamento serale con l’Opera dei Pupi Antimafia di Angelo Sicilia, che innova la tradizione del Teatro dei Pupi, già patrimonio UNESCO, e che ha messo in scena la storia dei giudici Falcone e Borsellino. L’Assessore alla Crescita Territoriale Nicoletti esprime grande soddisfazione per la straordinaria riuscita di una manifestazione capace di porre solide basi relazionali che saranno messe a completo servizio del territorio del Parco e per la riuscita del suo percorso.

Commenta su Facebook