Asp2, notizie di mancato rinnovo per i precari. Il Nursind chiede chiarimenti a vertici aziendali

650

Circolano notizie in ambito sindacale da alcuni dipendenti secondo cui “sarebbe volontà di questa ASP di non rinnovare più i contratti ai dipendenti che hanno al proprio attivo 36 mesi di servizio al 30 giugno di quest’anno”. Ne dà notizia Osvaldo Barba coordinatore regionale Nursind Sicilia.
“Se fosse vera questa notizia – prosegue Barba –  vorrebbe dire che l’ASP di Caltanissetta non vuole applicare il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per la Salute, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze e con il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione approvato  in data 2 aprile già pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, riguardante la stabilizzazione dei lavoratori precari del comparto sanità che consente, tralatro, la proroga dei contratti a tempo determinato in essere fino al completamento delle procedure concorsuali da avviare entro il 31/12/2018”.
“Se davvero questa fosse l’intenzione dell’ASP a questo punto si attuarebbe una mortificazione ed un mancato il riconoscimento del profilo giuridico dei rapporti di lavoro lavoratrici e dei lavoratori che in questi anni, sacrificati da inquadramenti contrattuali penalizzanti, attraverso la loro opera hanno consentito l’erogazione e la qualità delle prestazioni sanitarie nella nostra ASP”.
Domani pomeriggio il Nursind incontrerà i lavoratori ed in questa settimana avvierà un confronto con il management aziendale.
“E’ ovvio – conclude il segretario Barba –  che, in caso di diniego di qualunque forma di trattativa questa Organizzazione Sindacale si riserva di intraprendere azioni di protesta anche ad oltranza”.

Commenta su Facebook