Asp Caltanissetta, il commissario Furnari: “L’Emodinamica rimarrà fiore all’occhiello dell’ospedale Sant’Elia”

664

Smentita dal commissario dell’Asp di Caltanissetta Maria Grazia Furnari la notizia che da giorni circolava su facebook e whatsapp in merito alla proposta di declassare il reparto di cardiologia dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta da unità complessa ad unità semplice. La insistente notizia ha destato legittime preoccupazioni tra la cittadinanza e adesso è stata smentita. “Io mi sento di poter tranquillizzare tutti sul fatto che non è mai stata messa in discussione la presenza dell’Emodinamica all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta – spiega la dottoressa Furnari – che peraltro è stato confermato dall’assessore regionale Ruggero Razza come ospedale di II livello, quindi un ospedale per l’emergenza, sede di centrale operativa di 118. Per quanto riguarda la Cardiologia noi avremo un’Unità Operativa Complessa di Unità Coronarica Cardiologica con 10 posti letto, una semplice di Cardiologia con 18 posti letto e una unità semplice di Emodinamica, tutto all’interno del complesso cardiologico. A Gela invece avremo un’Unità Operativa Complessa di Cardiologia con 12 posti letto e una Unità Coronarica semplice con 8 posti letto. Quindi mi sembra che possiamo ritenerci  soddisfatti poiché nel complesso si tratta di una situazione migliore rispetto al passato. Quello che abbiamo chiesto all’assessorato per ciò che concerne la rete ospedaliera è stato ottenuto. Inoltre abbiamo avuto in più la neuroradiologia interventistica che ci aiuta per ciò che concerne la rete dello stroke e la Chirurgia Toracica inserita nella rete del politrauma.

Commenta su Facebook