Artigiani in crisi. Nel 2012 saldo negativo di mille imprese. Anche a Caltanissetta mortalità superiore.

600

In Sicilia nel 2012, fra le imprese artigiane che hanno aperto e quelle che hanno chiuso, si registra un saldo negativo di 1.064 unità: vi sono state, infatti, 5.131 iscrizioni alle Camere di Commercio dell’isola e 6.195 cessazioni. “E’evidente – afferma Mario Filippello della CNA – che l’economia siciliana continua ad attraversare una crisi profonda, rispetto alla quale servono misure forti ed efficaci che non possono più essere rinviate”. Attenendoci alle imprese del settore artigiano, in provincia di Caltanissetta, nel 2012, si sono registrare 281 iscrizioni di nuove aziende a fronte di 301 cessazioni, facendo segnare un saldo negativo anche nella nostra provincia. Gli artigiani della CNA chiedono il pagamento immediato dei debiti che la pubblica amministrazione ha nei confronti delle imprese, un piano di riduzione delle tasse anche a livello locale.

Commenta su Facebook