Arriva lo Zecchino d’Oro Casting Tour in Sicilia. Le selezioni ad Agrigento e Catania

440

Lo Zecchino d’Oro giunge alla 63a edizione. Il viaggio verso la diretta di novembre su Rai1 si articola da febbraio a luglio attraverso le oltre 20 tappe dello Zecchino d’Oro Casting Tour, il progetto firmato dall’Antoniano di Bologna in collaborazione con Wobinda Produzioni per cercare i piccoli solisti che daranno voce a 12 brani inediti.

Il tour arriva anche in Sicilia, nelle città di Agrigento e Misterbianco (CT). Il primo appuntamento è previsto per il weekend del 15 e 16 febbraio al Centro Commerciale Città dei Templi di Agrigento, mentre a maggio è la volta di Misterbianco (CT) che, nei giorni tra il 9 e il 10 ospita lo Zecchino d’Oro Casting tour presso il Centro Commerciale Centro Sicilia. Dalle ore 10.00 fino alle ore 17.00 sono aperte le selezioni rivolte a tutte le bambine e i bambini tra i 3 e i 10 anni.

La partecipazione alla selezione è gratuita e si sviluppa in tre fasi distinte. In un primo momento i bambini sono chiamati a eseguire, per circa 2 minuti, una canzone del repertorio dello Zecchino d’Oro, da scegliere tra le 40 incluse nella Playlist ufficiale visibile sul sito zecchinodoro.org/selezioni-dei-bambini: l’audizione si svolge all’interno di un apposito spazio-gazebo per garantire un ambiente tranquillo e un buon ascolto audio. Le esibizioni raccolte in video vengono esaminate dallo staff dell’Antoniano in modo da riascoltare, in una seconda fase le bambine e i bambini scelti. La terza fase avviene presso l’Antoniano di Bologna a fine agosto e ha lo scopo di individuare tra circa 100 voci, le più adatte ad interpretare i 12 brani inediti in gara al 63° Zecchino d’Oro. Per partecipare è obbligatorio iscriversi on line sul sito www.zecchinodoro.org/selezioni-dei-bambini.

L’obiettivo dello Zecchino d’Oro Casting Tour non è quello di trovare vocalità straordinarie o piccoli talenti ma gli interpreti “giusti” per i 12 brani. Si cerca infatti la personalità, l’età e la voce che possa dare vita alle canzoni dell’edizione in corso, ricordando con l’hashtag #èlamusicachevince che la sfida non è tra le bambine e i bambini ma musicale. Anche per questo, lo Zecchino d’Oro è stato riconosciuto dall’Unesco come Patrimonio per una cultura di pace e il suo repertorio di brani dedicati all’infanzia è famoso in tutto il mondo.

I NUMERI DELLO ZECCHINO D’ORO IN SICILIA

62 il numero di interpreti che nella storia dello Zecchino d’Oro hanno rappresentato la Sicilia, facendone la quarta regione più rappresentata d’Italia: 18 di loro vengono da Catania, 13 da Siracusa, 11 da Palermo e Ragusa, 4 da Messina, 2 da Agrigento e 1 da Enna.

Gli ultimi interpreti siciliani sono stati Luna Massari, 6 anni di Ragusa e Giulia Rizzo, 5 anni di Palermo che, accompagnati dal Piccolo Coro “Mariele Ventre” dell’Antoniano diretto da Sabrina Simoni, hanno cantato rispettivamente “Un principe blu” (di Flavio Careddu e Carmine Spera) e “I pesci parlano” (di Valerio Baggio e Valerio Ciprì).

I piccoli interpreti con la loro partecipazione hanno dato voce anche ad “Operazione Pane”, il progetto di solidarietà di Antoniano onlus a sostegno delle mense francescane diffuse in tutta Italia.

La grande vicinanza della Sicilia al mondo dell’Antoniano è rappresentata anche dalla presenza di ben 8 cori appartenenti alla Galassia dell’Antoniano di Bologna, la rete che raccoglie oltre 60 cori di voci bianche in tutta l’Italia.

Ulteriori informazioni: www.zecchinodoro.org

Commenta su Facebook