Apre a San Cataldo il negozio della solidarietà. Gestito dal Rotary all’insegna della condivisione

1565

Dal mese di gennaio è aperto e funzionante, in Piazza Madrice, a San Cataldo, il “Negozio della solidarietà” inaugurato a Dicembre, organizzato e realizzato dal Rotary Club San Cataldo, presieduto dall’ingegnere Gaetano Mancuso, con la collaborazione dei ragazzi soci del Rotaract di Caltanissetta.

Grande entusiastico lavoro e soddisfazione dei soci del Rotary Club, che hanno provveduto alla ristrutturazione e sistemazione dei locali della Caritas parrocchiale di Piazza Madrice, messi a disposizione dall’Arciprete Padre Biagio Biancheri.

Come si ricorderà, l’inaugurazione del negozio e della bella iniziativa è stata effettuata, con il taglio del nastro, la scopertura della targa e la benedizione dei locali, da Mons. Enzo Pacelli, Protonotario Apostolico, delegato del Capitolo Lateranense, presente a San Cataldo, in dicembre, per la concomitante cerimonia di affiliazione della Chiesa Madre di San Cataldo alla Papale Arcibasilica Lateranense.

Il Negozio della Solidarietà è una vera e propria boutique di abbigliamento ed accessori per donna, uomo e bambino, con tanto di specchi e camerino-prova, dove tutti coloro che ne hanno bisogno, possono fornirsi gratuitamente dei capi esposti. I capi tutti seminuovi, indossati pochissimo e, comunque, in ottime condizioni, sono stati accuratamente selezionati e vengono presentati al pubblico, come in un vero e proprio negozio.

Giacche, pantaloni, cappotti, giubbini e, poi, scarpe, borse e persino bigiotteria, sono a disposizione, gratuitamente, di quanti non possono permettersi di acquistare nei negozi.

In aderenza al Regolamento dell’iniziativa, è richiesta soltanto la presentazione di un documento di identità per la registrazione del prelievo e, ciascuno, dopo aver effettuato la prova in camerino, può portar via non più di un abbigliamento completo al mese, per il proprio fabbisogno. Non è possibile prelevare abbigliamento per parenti e congiunti, dato che, coloro che ne hanno necessità, possono andare in negozio per scegliere e provare direttamente i capi.

Quindi, mai più, roba sgualcita, vecchia e malandata, da recuperare nei raccoglitori di strada, né masse di vestiti accumulati in vecchi scatoloni. Da oggi chi ha bisogno, può dignitosamente presentarsi in negozio, scegliere, anche per tipologia e taglia, provare ciò che lo interessa e portarlo via.

Il Negozio della Solidarietà, che viene periodicamente rifornito di capi selezionati e curati, è aperto due giorni alla settimana: tutti i martedì mattina dalle 10:00 alle 12:00 e tutti i giovedì pomeriggio, dalle 15:30 alle 17:30.

Pertanto, anche coloro che volessero donare abbigliamento ed accessori puliti e seminuovi, potranno recarsi in negozio negli stessi giorni e negli stessi orari di apertura.

Commenta su Facebook