Approvato in Giunta il bilancio di previsione. 22 milioni di euro per il sociale, 30 per gli investimenti

Martedì 31 maggio è stato approvato con delibera di giunta il bilancio di previsione 2022-2024 del comune di Caltanissetta.

“Un bilancio articolato, difficile e complesso per le tensioni finanziarie dovute alle necessità di incremento della spesa corrente, ai servizi erogati e ai costi di gestione ed alla riduzione dei trasferimenti da parte della Regione e dello Stato”, spiega in una nota la giunta comunale nissena. “Le direttrici sulle quali abbiamo lavorato riguardano principalmente la revisione straordinaria dei residui attivi e passivi e l’introduzione di un controllo di gestione che diverrà sempre più efficace ed efficiente. La manovra previsionale per il 2022 ammonta a circa 110 milioni di Euro di cui oltre 76 milioni per spese correnti e 30 milioni destinati alle spese per investimenti che si aggiungono agli oltre 60 milioni di opere già finanziate”.

“Evidenzio con grande soddisfazione – afferma il sindaco Roberto Gambino – che tra le voci che spiccano particolarmente vi sono gli investimenti relativi agli interventi di rigenerazione urbana per complessivi 20 milioni che riguarderanno tra gli altri il completamento della via Romita, la ristrutturazione dell’ex carcere vecchio di Via Tumminelli, il completamento della ex caserma Capitano Franco e dell’autostazione per pullman di Via Rochester. Per il 2022 sono, inoltre, in programma spese significative per quanto riguarda il sociale (22 milioni con interventi sulla marginalità grave, autonomia degli anziani, rafforzamento dei servizi domiciliari per prevenire l’ospedalizzazione, percorsi di autonomia per persone con disabilità, ecc.), oltre 1,2 milioni per la manutenzione delle strade. E’ stata infine mantenuta la giusta attenzione per ambiente e verde pubblico, istruzione e diritto allo studio, sicurezza e ordine pubblico, beni ed attività culturali, giovani, tempo libero e turismo e servizi cimiteriali. Il Comune procederà, inoltre alle assunzioni di personale dei concorsi già conclusi o in fase di espletamento che porteranno inizialmente all’assunzione di 32 unità”.

Caltanissetta può dunque guardare al domani con una ritrovata fiducia, non solo grazie al massiccio piano di investimenti reso possibile dal PNRR e da altre fonti di finanziamento che il Comune è stato in grado di attrarre, ma anche perché la capacità finanziaria dell’Ente, seppur tra mille difficoltà, continua a mantenere stabili gli equilibri di bilancio che gli consentono di non versare in condizioni di deficitarietà strutturale, a vantaggio degli ulteriori investimenti alla base dei quali è espressamente richiesta la condizione di equilibrio economico finanziario.

Commenta su Facebook