Applausi e giubilo in Consiglio, Gela esce definitivamente dalla Provincia di Caltanissetta

1636

Con 25 voti a favore e quattro contrari il consiglio comunale di Gela ha aderito all’area metropolitana di Catania, nell’ambito della riforma delle province. Viene così sancita l’uscita definitiva della comunità gelese dall’appartenenza alla provincia di Caltanissetta. Lungo il dibattito tra i consiglieri, alla presenza in aula di un pubblico numeroso, che, con un tifo da stadio, ha alzato cartelli e indossato t-shirt con scritte inneggianti all’adesione a Catania.

La votazione e’ arrivata al termine di un consiglio comunale infuocato, alla presenza di circa 200 cittadini, molti dei quali hanno atteso la votazione nei corridoi – perche’ l’aula era gremita – e davanti al municipio. Non appena il segretario generale ha riferito il risultato del voto, e’ esplosa la gioia dei tanti presenti in aula. Applausi e giubilo dei presenti in aula, dei rappresentanti dei comitati che da anni si battono perche’ Gela uscisse definitivamente dalla provincia di Caltanissetta, oggi libero consorzio. Molti cittadini hanno esposto dei manifesti con lo slogan “Io sto con Catania”. Il voto e’ stato palese. Gela e’ il primo comune in Sicilia ad aver modificato i suoi ambiti territoriali e ad aver detto addio all’ex provincia di Caltanissetta. Gia’ lo scorso anno, i gelesi erano stati chiamati ad un referendum. Il 36 per cento si era recato alle urne con un plebiscito dell’99% a favore della fuoriuscita da Caltanissetta.

Commenta su Facebook