Anziano seguito e rapinato a Niscemi. La Polizia risale all'autore.

1045

Mirabella ripreso da una telecameraDopo un mese e mezzo di indagini la Polizia di Niscemi in collaborazione con la Squadra mobile di Catania, ha tratto in arresto (domiciliari) Gaetano Mirabella, classe ’55 di Mascalucia, pregiudicato e nullafacente, che è stato fermato la sera del 31 dicembre per la rapina commessa ai danni di un anziano di Niscemi, A.F., le sue iniziali, il 19 novembre scorso.

L’anziano di 72 anni, vedovo e pensionato, aveva denunciato di aver subito il furto violento da parte di un uomo di mezza età a lui sconosciuto. Mentre faceva rientro a casa, in via Generale Cascino, dopo aver trascorso alcune ore al bar “American” con un amico, il pensionato è stato fermato con una scusa e strattonato prima di subire il furto del portafoglio dove teneva 1.500 euro in contanti.  Il rapinatore fuggiva subito dopo a bordo di una  Grande punto grigia guidata da un complice.

Un particolare che non è sfuggito alla vittima e all’amico che avevano notato già nel pomeriggio quell’auto e l’uomo girovagare intorno al bar, dove probabilmente hanno verificato la possibilità di un furto abbastanza ricco.

Mirabella GaetanoLa Polizia grazie alle testimonianze e alle descrizioni della vittima e dell’amico pensionato, è risalita, con l’ausilio delle immagini a circuito chiuso delle telecamere stradali piazzate vicino il bar “American”, a individuare il rapinatore, in quanto personaggio noto alle forze dell’ordine, la cui foto compariva nell’archivio degli schedati.

Individuato Mirabella e la sua abitazione, non è stato semplice rintracciarlo. L’uomo ha fatto perdere le proprie tracce e gli agenti hanno trovato in  casa soltanto gli ignari parenti che peraltro nulla sapevano dei 2.300 euro nascosti in un comodino e sequestrati.

 

Commenta su Facebook