Anziano aggredito e rapinato: giovane nisseno a processo con l’accusa di rapina e lesioni

245

Rapinò del borsello un anziano dopo averlo strattonato e fatto cadere insieme ad un compare a tutt’oggi non identificato. Per questo un giovane nisseno di 23 anni, P.C. le iniziali, è stato rinviato a giudizio dal Gup Antonia Leone e adesso dovrà rispondere dei reati di rapina e lesioni. Il 23enne, difeso dall’avvocato Valentina Di Maio, nell’agosto del 2017, aveva aggredito alle spalle un anziano di 81 anni. Quest’ultimo, dopo essere caduto per terra, era stato trascinato per diversi metri, cosa che aveva provocato la lussazione della spalla e la frattura dell’omero. Alla fine fu anche depredato del suo borsello che conteneva all’interno 200 euro, un cellulare, un bancomat e vari effetti personali. Dopo che l’anziano, assistito dall’avvocato Francesco Augello, era stato sentito dai poliziotti della Squadra Mobile si era proceduto all’arresto di P.C. che adesso dovrà  comparire davanti al tribunale collegiale il prossimo 19 febbraio. Unica nota positiva del violento episodio, il fatto che all’anziano fu restituito il portafoglio con dentro i soldi. Esattamente da due giovani di colore che erano risaliti a lui tramite i documenti.

Commenta su Facebook