Anziana morta a Santa Barbara. Disposta l'autopsia

1093

Proseguono gli accertamenti della Polizia e della Procura che si occupano del caso dell’anziana di 83 anni, Nunzia Lamendola, trovata morta a Santa Barbara dopo un volo di cinque metri dalla finestra della sua abitazione di piazza Sabucina.
Il Pm Santo Di Stefano ha disposto l’autopsia sul corpo della povera donna, madre di sei figli tra cui un sottufficiale della Polizia di Stato. L’esame dovrebbe iniziare martedì pomeriggio. La precedente ispezione cadaverica, eseguita domenica pomeriggio, non ha evidenziato segni di violenza e qualsiasi altro elemento diverso dai traumi conseguenti alla caduta.
Come è ormai noto l’appartamento della donna era rovistato, ma non a soqquadro e nessun segno di scasso è stato rilevato dalla Polizia Scientifica. Inoltre sembra che il telefonino della 83enne nissena fosse poggiato sul davanzale. Ciò corrobora la tesi di un possibile incidente, atteso che l’anziana di notte aveva chiamato la figlia che vive in Inghilterra che l’aveva trovata in stato di forte ansia. Non è escluso dunque che la signora Nunzia Lamendola si sia affacciata troppo dalla finestra, precipitando sul tetto della casa al piano terra dello stesso stabile. I Poliziotti, in un sopralluogo congiunto con la minore delle figlie della donna hanno appurato che dall’appartamento non mancava nulla.
A fronte di tanti elementi di un caso che sin dalle prime battute ha richiesto un approfondimento investigativo per chiarirne i contorni, la Procura ha disposto l’autopsia.

Commenta su Facebook