Antincendio boschivo, il comparto forestali dello Snalv Confsal scrive ai prefetti: “Preoccupazione per il mancato avvio”

Il comparto dei lavoratori forestali dello Snalv Confsal scrive ai prefetti dell’Isola per esprimere “preoccupazione in ordine al possibile mancato avvio al lavoro, entro le date normativamente previste, di tutti gli addetti al servizio antincendio boschivo della Regione Sicilia”. La nota è a firma del segretario regionale del comparto Manuel Bonaffini che esprime perlessità anche sull’avvio regolare dei servizi di prevenzione e di quelli assegnati alla strutturazione dei percorsi taglia fuoco.

“Tale stato di cose – scrive il sindacalista – che vede già impegnati solo gli operatori forestali centocinquantunisti della manutenzione, si ritiene che possa pregiudicare, ancora una volta, la conservazione del patrimonio boschivo isolano che, come noto, già nello scorso anno ha subito una devastante distruzione. Gli ultimi episodi che anche quest’anno stanno vedendo aggredito il patrimonio boschivo (si vedano i recenti incendi che hanno interessato le Provincie di Caltanissetta e Trapani), inducono la scrivente Organizzazione a lanciare un preoccupato grido di allarme ed a richiedere l’intervento autorevole di tutti gli Uffici Territoriali del Governo, finalizzato a sollecitare l’adozione di ogni iniziativa utile rivolta alla tutela dell’interesse generale alla conservazione del bosco siciliano”.

La nota era stata precedentemente indirizzata alla direzione generale del Corpo forestale, all’assessorato Territorio e ambiente e all’assessorato all’Agricoltura della Regione Sicilia “con l’unica eccezione di riscontro da parte dell’assessore Tony Scilla, sono rimaste inesitate”.

Commenta su Facebook