“Antenne strumento di guerra”. Arci Sicilia parte civile contro il Muos

446

Arci Sicilia si costituisce parte civile nel processo per reati ambientali relativi alla costruzione del Muos di Niscemi.

E’ iniziato oggi a Caltagirone il processo sulle responsabilità penali di chi ha autorizzato le opere abusive per la realizzazione del Muos in contrada Ulmo a Niscemi. Arci Sicilia, tramite l’avvocato Pruiti, ha depositato l’atto di costituzione di parte civile. “Abbiamo ritenuto opportuno e doveroso- dichiara Salvo Lipari, presidente di Arci Sicilia – presentare, insieme a tante altre associazioni, anche la nostra richiesta di parte civile. Da anni siamo impegnati nella battaglia contro il Muos e lotteremo in ogni sede fino allo smantellamento delle antenne strumento di guerra”.

Commenta su Facebook