Antenna Rai, in assenza di Raiway in prefettura decisi interventi in danno per la conservazione del bene

293

La Prefettura di Caltanissetta vigila sulla vertenza concernente gli interventi a tutela e salvaguardia dell’antenna Rai insistente sulla collina Sant’Anna di Caltanissetta. Il Prefetto Cosima Di Stani ha presieduto stamane una videoconferenza con i rappresentanti delle componenti istituzionali e non, interessate a vario titolo alla vicenda, al fine di condividere le iniziative da intraprendere in adesione all’Ordinanza n. 1075 emessa lo scorso 10 novembre dal Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia, Sezione di Palermo, sul ricorso proposto dalla società Rai Way, ente proprietario dell’antenna.

“Avuto riguardo all’anzidetta decisione giudiziaria, si è convenuta l’adozione, in assenza di interventi da parte della predetta società Rai Way, di interventi sostitutivi da parte della Soprintendenza dei Beni Culturali e del Comune di Caltanissetta con l’esecuzione diretta, anche in danno della proprietà, delle misure conservative ritenute necessarie sull’infrastruttura in questione, individuate in: sopralluogo al sito mediante l’uso di droni; ritesatura degli stralli dell’antenna ritenuti non operativi; monitoraggio statico e dinamico dell’infrastruttura; indagini sul posto con prove di laboratorio, tra cui prove di tipo non distruttivo sugli elementi significativi della struttura; indagine geologica e geotecnica; indagini sui calcestruzzi e sugli acciai in barre”.

A margine dell’incontro, il prefetto Di Stani ha ritenuto di convocare la prossima settimana un apposito tavolo tecnico da tenersi con i rappresentanti del Comune Capoluogo, del Dipartimento Regionale dei Beni Culturali, della Soprintendenza dei beni Culturali, dell’Ufficio del Genio Civile, del Dipartimento Regionale della Protezione Civile, alla presenza del Comandante provinciale dei Vigili del fuoco, per una pianificazione definitiva degli anzidetti interventi.

Commenta su Facebook