Antenna Rai, Caltanissetta Protagonista: “Ci aspettavamo dal sindaco una levata di scudi”

“Dopo la sentenza del Tar sull’annullamento del vincolo sull’Antenna Rai, che non vogliamo commentare, ci aspettavamo dal Sindaco una levata di scudi e una discesa in campo orgogliosa e fiera a difesa di un simbolo e un patrimonio dell’intera Nazione. Invece registriamo il solito atteggiamento caramelloso nei confronti dei terrorizzati abitanti sottostanti il manufatto e il passaggio della palla addirittura ad un’associazione privata”. Lo scrive in una nota il movimento Caltanissetta Protagonista dopo la sentenza del Tar Sicilia di Palermo che ha accolto il ricorso di Rai Way contro il vincolo paesaggistico posto sull’antenna  Rai situata all’apice della collina Sant’Anna.

“Evidentemente i dubbi che avevamo, allorquando RayWay semino’ il panico tirando fuori l’argomento sensibile della sicurezza, sul fatto che il Sindaco si stava e si sta lavando le mani sulla vicenda, erano fondati. Caro Sindaco prenda esempio dalla commissione trasparenza che all’unanimita’ in un solo secondo ha avanzato la richiesta di celebrazione di un Consiglio Comunale urgente aperto per trovare una soluzione comune. Muova subito le sue autorevoli leve politiche per bloccare qualsiasi ipotesi di dismissione. Vorremmo essere tutti dalla stessa parte, una volta tanto, percorrendo ogni strada giuridica e politica opportuna per trovare finalmente una soluzione nell’interesse della sicurezza dei cittadini, e va bene, ma soprattutto per la salvaguardia e la valorizzazione di un bene che i nisseni ormai considerano un elemento identitario e di grande rilevanza sotto ogni profilo”.

Commenta su Facebook