“Andrea Orlando alla segreteria del Pd”. Nasce il coordinamento della provincia di Caltanissetta

1723

Anche a Caltanissetta si è costituito il coordinamento provinciale a sostegno della candidatura di Andrea Orlando alla segreteria del Partito Democratico. A guidarlo è stato designato Renzo Bufalino, vicesindaco di Montedoro e coordinatore dell’esecutivo provinciale del PD. Tra i fondatori il senatore Antonio Montagnino; Eddy Sanfilippo del circolo Centro Storico di Caltanissetta e coordinatore di Rete-Dem Sicilia; Leyla Montagnino, Presidente del consiglio comunale di Caltanissetta; Nicola Boccadutri e Silvano Licari del circolo Faletra di Caltanissetta; Francesco Valenti del circolo di Serradifalco; Salvatore Rago del circolo di Riesi; Nicola Vitale del circolo di Santa Caterina e Giuseppe Cammarata componente del direttivo cittadino di Gela.

“Abbiamo deciso di sostenere la candidatura di Andrea Orlando perché riteniamo che con la sconfitta del 4 dicembre si sia chiusa una stagione non solo per il Partito Democratico, ma anche per il nostro Paese”, afferma Renzo Bufalino. “Il congresso, che si svolge in tempi diversi da quelli che avremmo desiderato, rappresenta comunque l’occasione per ripartire, avviando una riflessione su chi vogliamo essere e su chi vogliamo rappresentare”.

Con Andrea Orlando vogliamo prima di tutto riportare al centro dell’agenda politica la lotta alle diseguaglianze, la costruzione di un’economia sostenibile, la centralità del lavoro e la promozione dei diritti civili. Consideriamo, inoltre, prioritario recuperare la capacità di ascolto e di confronto dentro il partito e nella società. Vogliamo tornare ad essere una comunità capace di discutere e fare sintesi, e non rappresentare un mero luogo di costruzione del consenso elettorale. Vogliamo ricostruire un Partito che torni a dialogare con i corpi civili e le organizzazioni sociali, accantonando una volta per tutte la conflittualità degli ultimi anni”.

“Riteniamo che per sconfiggere le destre e i nuovi populismi non servono strane alchimie politiche, ma è necessario costruire un centrosinistra largo, composto da tutte le forze riformiste e progressiste di cui il Partito Democratico sia il perno. Per queste ragioni abbiamo deciso di sostenere Andrea Orlando alla guida del PD e per promuovere la sua candidatura abbiamo messo in programma iniziative nei circoli e incontri con i cittadini: perché per noi è tempo di unire e riparare, di tessere e ricucire”.

Commenta su Facebook