Ancora un positivo al coronavirus al rientro da Malta. Scatta oggi la quarantena per chi rientra da Malta, Spagna e Grecia

376

Nelle ultime 24 ore due pazienti di Gela sono risultati positivi al SARS Cov-2. Il primo rientrato da Malta il 10 agosto, il secondo diagnosticato a Catania dove lavora, rientrato a Gela per l’isolamento a domicilio. Lo rende l’azienda sanitaria provinciale di Caltanissetta.

Attualmente ci sono due persone ricoverate nel reparto di malattie infettive dell’ospedale S.Elia, si tratta di un paziente di Butera e di uno proveniente dalla provincia di Agrigento. Sono invece sette i soggetti positivi in isolamento domiciliare. 5 a Gela, 1 a Caltanissetta, 1 a Butera.

I contagi nell’Isola

Ieri in Sicilia si sono registrati 42 nuovi positivi, dei quali 5 migranti. L’Isola ieri è stata la quarta per nuovi casi dopo Veneto, Lombardia e Liguria e quella con il più alto indice di contagio in Italia (R0), 1,40. In terapia intensiva i pazienti sono 6, come in Veneto e poco meno della Lombardia. Mentre i ricoverati con sintomi da coronavirus restano stabili a quota 42. Numeri che segnano un campanello d’allarme. Il presidente dell’Anci teme nuove chiusure: « Non possiamo nascondere la preoccupazione per l’aumento dei casi di Covid- 19 in Sicilia, così come in diverse zone del Paese e d’Europa — dice Leoluca Orlando — di fronte al rischio di nuovi lutti, le autorità stanno facendo quanto necessario per limitare i contagi ma ancora una volta è essenziale il rispetto delle norme di prevenzione più basilari a partire dall’indossare la mascherina ed evitare gli assembramenti. Di fronte a ulteriori contagi vi sarebbe la necessità di nuove chiusure e blocchi devastanti per la nostra economia».

Scatta oggi l’obbligo di quarantena per i siciliani che rientrano da Spagna, Grecia e Malta

Da oggi sono vigenti le prescrizioni previste dall’ultima ordinanza del presidente della Regione Nello Musumeci che impongono l’obbligo di quarantena fiduciaria per tutti coloro che rientrano da Spagna, Grecia e Malta. I siciliani e tutti i cittadini residenti o domiciliati in Sicilia che rientrano da questi Paesi devono registrarsi sul sito www.siciliasicura.it per essere tracciati e devono comunicare il loro rientro anche al proprio medico e all’Asp.

Commenta su Facebook