Amministrative 2020. A Serradifalco plebiscito per l’uscente Burgio, eletto con il 90%. A Santa Caterina Ippolito in vantaggio

1510

Un vero e proprio plebiscito quello ottenuto dal sindaco di Serradifalco Leonardo Burgio che è stato rieletto con il 90 percento di voti. Per lui la percentuale probabilmente record del 90,13 percento contro il 10 dello sfidante, Lillo Safonte. In provincia di Caltanissetta il Movimento 5 Stelle aveva deciso di utilizzare il simbolo solo a Serradifalco e sebbene il risultato non sia entusiasmante porta comunque a casa una pattuglia di opposizione per via del meccanismo maggioritario e soprattutto per il fatto che erano soltanto due i contendenti alla carica di sindaco.

A Santa Caterina lo spoglio non è ancora concluso. Quando le sezioni scrutinate sono 4 su 7 il candidato più votato è al momento Giuseppe Ippolito, con la lista Santa Caterina a Vele spiegate (di connotazione centrosinistra) con il 44,8 percento di voti. Dietro di lui il candidato   Giuseppe La Placa con il 31,5 percento di voti. Terzo Fabio Rizza del Movimento Civico Caterinese con il 23,6 percento.

A Mussomeli l’uscente Giuseppe Catania con la lista “Mussomeli Crea” si conferma sindaco per i prossimi cinque anni a larga maggioranza. Per lui il 68,79 percento di voti il 29,89 dello sfidante Giuseppe Sorce con la lista “Noi per Mussomeli”. A sostegno di Sorce negli ultimi giorni erano andati i big di Forza Italia e di Diventerà Bellissima.

A Bompensiere giochi fatti con l’elezione di Salvatore Virciglio che bissa per numero di voti Giosuè Marotta.

A Villalba con uno scarto di 20 voti viene eletta sindaca Maria Paola Immordino che ha avuto la meglio su Rita Favata.

Commenta su Facebook