Ambulanti abusivi, stretta nei controlli. Multe e sequestri a Caltanissetta la merce in beneficenza

364

Mercoledì 16 dicembre ha avuto inizio la terza fase della “campagna anti abusivismo”, culminata giorno 18 dicembre nel capoluogo con una serie di controlli e sanzioni a venditori ambulanti. Si tratta di azioni di controllo mirato e specifico, coordinato da tutte le forze di polizia (Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Locale) avviate nei giorni precedenti con una prima fase di monitoraggio ed una seconda di controllo delle licenze da parte degli ambulanti.

Nel corso dell’attività è stato sanzionato un venditore di frutta e verdura trovato in via De Cosmi che stazionava con il camion da tantissimo tempo, sprovvisto di autorizzazione a posto fisso. Lungo l’elenco delle sanzioni contestate all’ambulante a partire dalle violazioni al codice della strada per mancanza di assicurazione (sanzione di 868 euro più il sequestro del veicolo); omessa revisione con sanzione raddoppiata di 346 euro più sospensione dalla circolazione; attività senza licenza con sanzione di 309 euro più il sequestro ai fini della confisca della merce esposta alla vendita. La merce è stata donata ad associazioni di beneficienza.

Un altro venditore di frutta e verdura in Via Due Fontane, nei pressi della sala BINGO è stato multato per avere svolto l’attività senza licenza; anche in questo caso la merce è stata donata ad associazioni di beneficienza. Sempre in via Due Fontane è stato multato un venditore di piante e fiori poiché avrebbe dovuto svolgere l’attività solo in forma itinerante anziché occupare il suolo pubblico. La vendita ambulante infatti non può comportare la sosta oltre i 120 minuti e non può essere occupata la carreggiata con merce, stand o quant’altro.

“La grave crisi economica, peggiorata in ultimo dalla emergenza pandemica sta colpendo molte categorie commerciali e in particolare quella degli esercenti al minuto e ambulanti. A seguito degli indirizzi scaturiti in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenutosi in Prefettura si è convenuto sulla opportunità di articolare una “campagna” di servizio tesa a garantire il rispetto della legalità in tutti i settori commerciali e in particolare in quello itinerante. Ciò, peraltro, a difesa degli operatori che rispettano la legge, i regolamenti di settore e i limiti delle licenze di cui sono titolari” spiega in una nota la Questura di Caltanissetta.

Fenomeni di abusivismo erano stati segnalati infatti dalle associazioni di categoria che avevano denunciato di subire la sleale concorrenza di soggetti imprenditori improvvisati o “abusivi professionali” che esercitano attività fuori dai limiti delle licenze o del tutto abusivamente.

I settori interessati, specie a ridosso del periodo delle imminenti festività, sono quelli dell’ortofrutta, di fiori e piante d’ornamento, degli alimentari freschi, dell’abbigliamento e dei giocattoli.

Nel corso della riunione tecnica tenutasi il 3 dicembre, cui hanno partecipato anche il Direttore Sanitario Aziendale ASP e il Comandante Provinciale Vigili del Fuoco, sono stati definiti e pianificati gli obiettivi dell’azione delle forze dell’ordine estesi anche alle Polizie Locali e le modalità operative dell’azione congiunta interforze, al fine di infrenare il fenomeno.

I controlli – fa sapere la Questura -i proseguiranno anche nei prossimi giorni e interesseranno tutta la provincia.

Commenta su Facebook