Ambiente e sicurezza nei luoghi di lavoro. "Il mercato premia la cultura della qualità". (Foto e audio)

1692

Di Pasquale Trobia. Foto e interviste di Pasquale Trobia.

I relatori del convegno sicurezza lavoroPromosso e organizzato dall’ingegnere Gaetano Alù titolare dell’omonimo studio di ingegneria in San Cataldo, e aperto dal professor Rosario Miceli, si è svolto venerdì 23 un convegno aperto sul tema “La progettazione e la certificazione dei sistemi di gestione per la qualità, dell’ambiente e della sicurezza nei posti di lavoro”.

Moderatore il presidente dell’ASTRI, professor Vittorio Cecconi. Il convegno cui ha partecipato un numeroso e qualificato pubblico di professionisti, oltre ad una nutrita schiera di studenti universitari, si è tenuto presso l’aula magna del Corso di Laurea in Ingegneria Elettrica di Caltanissetta ed è valido ai fini dei crediti formativi per Biologi, Dottori Commercialisti, Consulenti del lavoro, Geologi della Sicilia e Geometri.

Tema principale del convegno, “i sistemi di gestione della qualità”. “Prima di parlare di certificazione, dobbiamo parlare di qualità” afferma il prof. Salvo La Rosa, Ordinario di Gestione della Qualità all’Università di Palermo, nel suo illuminante intervento. “Qualunque ditta, pur non essendovi obbligata – continua il Prof. La Rosa – ha interesse a farsi certificare, altrimenti rimarrebbe tagliata fuori dal giro di aziende correttamente presenti sul mercato”.

Ascolta il Professor Salvo La RosaProf. Salvatore La Rosa

“Se un’azienda decide di lavorare in un Paese straniero, sostiene il dott. Ezio Murra dell’IMQ – Istituto Marchio di Qualità – non può non essere certificata”.

Per il professor Vittorio Cecconi, “bisogna ottimizzare la propria organizzazione, implementando e progettando un sistema di gestione per la qualità che stabilisce compiti, responsabilità e procedure. Lavorare in qualità significa rispondere alle esigenze del cliente. Tutto ciò consente di inserirsi in un mercato, in tempo di crisi, con maggiore competitività”.

Ascolta l’intervista al Professor Vittorio Cecconi Prof. Vittorio Cecconi

Interessanti anche le testimonianze del dott. Alessandro Mastrosimone, Dirigente della Procura Generale di Caltanissetta e del sig. Salvatore Mistretta titolare della Silam Plast di Caltanissetta.

“La qualità è un requisito necessario sebbene non sia ancora un obbligo”, ha spiegato l’ingegnere Egidio Marchese, Presidente dell’Ordine della provincia di Caltanissetta. “Ciò nondimeno l’ordine degli Ingegneri ha fatto una delibera per individuare i criteri per l”assegnazione dei crediti formativi a tutti coloro i quali fanno formazione, ponendo l’attenzione anche a livello nazionale su qualità e  formazione dei professionisti”.

Ing. Egidio Marchese presidente Ordine degli ingegneri della provincia di CaltanissettaAscolta Egidio Marchese – Presidente dell’Ordine degli ingegneri di Caltanissetta 

Alla fine delle dotte dissertazioni, il noto cabarettista siciliano Gianni Nanfa, ha intrattenuto simpaticamente i presenti presentando il suo libro, “L’amore è un gioco”, in cui l’autore dispensa consigli e strategie per mantenere vivo e stimolante il rapporto di coppia.

Ascolta l’esilarante Gianni Nanfa ai microfoni di Radio CLGianni Nanfa

L’organizzatore dell’evento, ing. Gaetano Alù, ha poi ringraziato e salutato gli ospiti offrendo loro un rinfresco, al buffet, che ha concluso la riuscita manifestazione.

Ing. Gaetano AlùAscolta l’intervento dell’ingengere Gaetano Alù

Commenta su Facebook