Amaro Averna, parla la rappresentanza sindacale Fai Cisl. “garantire livelli occupazionali”

1205

La RSA della Fai Cisl “ritiene opportuno portare a conoscenza delle Istituzioni e dell’opinione pubblica la viva preoccupazione scaturente dall’ipotesi di vendita della Fratelli Averna S.p.a. con paventata contestuale chiusura del sito produttivo di Caltanissetta”. Lo afferma in una nota Alfredo Fiaccabrino a nome della rappresentanza sindacala aziendale, Rsa dell’azienda.

“Sulla scorta di quanto riportato sul Sole 24 Ore di Sabato 1 Febbraio, codesta Organizzazione Sindacale ha richiesto ai vertici aziendali un incontro urgente per essere informata in merito alla fondatezza della notizia sopra menzionata, peraltro mai smentita, e quali procedure l’Azienda intendesse porre in essere per garantire l’attuale livello occupazionale”, prosegue la nota.

“Ad oggi – afferma la Fai CISL – si sono susseguiti tutta una serie di incontri informali con la società ma gli stessi non hanno in alcun modo fugato la viva preoccupazione che tale vendita comporterebbe per il mantenimento del personale di Caltanissetta”.

Pertanto “la Fai Cisl precisa che vigilerà, nell’interesse dei lavoratori, affinché qualsivoglia processo di riorganizzazione aziendale, finalizzato alla mera vendita, non si traduca in un’ulteriore perdita di posti di lavoro in un territorio già devastato da un profonda crisi sociale ed occupazionale”.

Fiaccabrino, a nome della Rsa della Fai Cisl lancia “un forte appello a tutte le Istituzioni, nazionali e regionali, e a tutte le organizzazioni sindacali, per trovare soluzioni compatibili con le esigenze dell’azienda e del territorio dove i dipendenti prestano la propria attività lavorativa”.

 

 

Commenta su Facebook