Alunni della "De Amicis" a scuola di legalità. Incontro interattivo con il Tenente Corvino.

575

Foto Carabinieri - Tenente Corvino - Alunni De AmicisI Carabinieri della Compagnia di Caltanissetta, accompagnati dai docenti del “primo circolo didattico Edmondo De Amicis” hanno incontrato a San cataldo, gli alunni dell’ “Istituto cristo re” e dell’ istituto Cattaneo.

Il tenente Antonio Corvino comandante del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia Carabinieri di Caltanissetta, ha incontrato 120 bambini di eta’ compresa tra gli otto ed i dieci anni della De Amicis.

L’ufficiale, accolto dal corpo docenti, ha trattato argomenti di potenziale interesse per i bambini, come i pericoli legati all’utilizzo di internet, dei social network.

Argomento che ha molto colpito i bambini i quali, hanno dimostrato di avere già una buona cognizione degli strumenti informatici ma che proprio in ragione della tenerissima eta’, necessitano di ricevere un preciso ragguaglio sui pericoli e sulle gravissime conseguenze, che derivano da un utilizzo improprio del web.

Ai bambini e’ stato consigliato di utilizzare la rete virtuale con intelligenza e moderazione, prestando massima attenzione a “richieste di amicizie su facebook” provenienti da soggetti sconosciuti; e’ stato consigliato loro di non “postare” fotografie e di non pubblicare dati personali per non cadere nelle trappole della pedo-pornografia.

L’ufficiale si e’ inoltre soffermato sull’importanza per i bambini di dialogare con genitori ed insegnanti, i quali sono per loro i primi grandi riferimenti, imprescindibili per chi a otto, nove o dieci anni, è vulnerabile e si trova in una piena e delicata fase di crescita.

Inoltre il Tenente, ha elencato tutti gli strumenti che l’Arma dei Carabinieri offre al cittadino per prevenire e contrastare queste tipologie di soprusi; strumenti che vengono assicurati dalla capillare presenza dell’arma sul territorio grazie alle Stazioni ed alle Tenenze e, grazie al servizio del pronto intervento garantito dalle “gazzelle” del “112” sempre in circuito sul territorio, proprio per garantire un costante servizio preventivo nonche’ una immediata risposta alle esigenze del cittadino.

Nell’occasione, grazie ai docenti, i quali hanno messo a disposizione dei carabinieri un’aula didattica della struttura, e’ stata allestita una vera e propria “scena del crimine” dove, alla presenza incuriosita dei bambini, alcuni militari specializzati dell’aliquota operativa della Compagnia di Caltanissetta, hanno inscenato un sopralluogo con fotografie, repertamenti e rilevamenti di impronte digitali.

La mattinata si e’ poi conclusa in cortile dove gli alunni hanno avuto modo di vedere e toccare da vicino un’ “alfa 159”, la “gazzella” del “112-pronto intervento” in dotazione all’aliquota radiomobile della compagnia di Caltanissetta.

L’incontro con i bambini e’ stato interattivo poiche’, oltre ad alcune nozioni di base sul codice della strada che il Tenente ha impartito, gli alunni sono stati coinvolti in alcune simulazioni dei controlli via radio con la centrale operativa del comando provinciale dei carabinieri ed hanno interagito con i diversi strumenti tecnici in dotazione all’autovettura divertendosi ad azionare i dispositivi sonori e luminosi.

Spinti dalla curiosità e dall’entusiasmo, nonostante la giovanissima età, sono state moltissime le domande dei bambini al relatore e la mattinata si è conclusa con una bellissima fotografia di gruppo.

Tale iniziativa, che verra’ riproposta a breve nell’ambito di altri istituti scolastici del capoluogo e della provincia nissena, si inquadra in una campagna informativa voluta dal Comando provinciale dei Carabinieri di Caltanissetta provando come, l’arma dei Carabinieri, sia estremamente vicina al cittadino.

 

Commenta su Facebook