All’ospedale di San Cataldo arriva la nuova risonanza magnetica articolare

1042

Adatta anche ai pazienti claustrofobici arriva a San Cataldo la nuova Risonanza Magnetica articolare o settoriale. Il macchinario, di ultima generazione, è stato collaudato e adesso è pronto per partire cosa che avverrà già dalla prossima settimana. “Si tratta di un macchinario – ha spiegato il direttore generale dell’Asp di Caltanissetta, Alessandro Caltagirone (nella foto) – che verrà utilizzato per fare le risonanze delle articolazioni (spalle, gomiti, ginocchia, caviglie, polsi e rachide). Il primo vantaggio consiste intanto nella riduzione delle liste di attesa visto che sgraveremo del carico di lavoro le due risonanze più grandi che si trovano all’ospedale Sant’Elia. Le risonanze alle articolazioni, che costituiscono circa il 30% del totale, saranno portate tutte a San Cataldo. L’altro vantaggio è per i pazienti claustrofobici. Si tratta infatti di un macchinario aperto ai lati che sarà sicuramente più apprezzato da chi non sopporta gli spazi chiusi”.

Commenta su Facebook