Alloggi IACP da sgomberare. La Giunta: “No a strumentalizzazioni. Soluzioni concrete per grave disagio”

“Quando si tratta di situazioni che attengono alla condizione di grave disagio che dei cittadini subiscono per eventi che incidono sui singoli individui e sulle vite delle loro famiglie è il caso che i toni della polemica e della strumentalizzazione politica lascino il passo ad una seria e corale laboriosità alla ricerca di soluzioni concrete”. E’ quanto si legge in una nota della Giunta comunale in merito allo sgombero delle cinque palazzine delo IACP di Caltanissetta dichiarate inagibili e adesso da sgomberare.

“Dignità vuole che ciò che stanno patendo gli abitanti degli alloggi popolari di via Puccini non diventi terreno di semplicistica demagogia ad appannaggio di personaggi che, per la loro appartenenza e la posizione istituzionale ricoperta, devono, prima di ogni cosa, pensare al bene comune.

L’Amministrazione comunale di Caltanissetta, sin dall’insorgere della problematica, pur non essendo direttamente competente sulla questione delle condizioni degli alloggi popolari, “si è attivata alla ricerca di soluzioni concrete per alleviare il disagio dei nostri concittadini interessati”.

“Ci siamo fatti interpreti delle loro preoccupazioni verso le istituzioni direttamente competenti, lo IACP, la Protezione Civile, l’Assessorato Regionale alle Infrastrutture ed alla Famiglia, cercando insieme possibili ed immediate determinazioni”, spiega la Giunta del sindaco Giovanni Ruvolo.

“Di tutto questo gli assegnatari degli alloggi di via Puccini ne sono direttamente a conoscenza in quanto con essi, senza clamori o ribalte mediatiche, vi sono stati diversi incontri ed in ultimo un’assemblea tenutasi con tutti gli interessati presso l’aula consiliare del Comune nel pomeriggio di giorno 4 febbraio”.

In questi incontri “di volta in volta, sono stati spiegati tutti gli interventi che si stanno concordando con lo IACP e la Protezione Civile. Inoltre, si sono subito attivate le procedure per il reperimento dei fondi necessari sul bilancio comunale per un contributo economico per la prima sistemazione delle famiglie che subiranno l’inevitabile ordinanza di sgombero, tra l’altro prossima alla notifica e già pubblicata nell’albo pretorio”.

E’ impegno dell’Amministrazione Comunale mantenere un’interlocuzione incisiva e concreta con il Governo Regionale e la Giunta annuncia che “nei prossimi giorni il Sindaco Giovanni Ruvolo incontrerà il Presidente della Regione Rosario Crocetta, avendo preso già contatto con l’Assessore Regionale Miccichè e la deputazione regionale rappresentativa del nostro territorio”.

Nel contempo gli Assessori comunali, alla Solidarietà ed Interculturalità Piero Cavaleri, ai beni finanziari e patrimoniali Boris Pastorello ed alla Vivibilità e viabilità Amedeo Falci, per quanto di rispettiva competenza, si stanno adoperando per ogni possibile intervento che compete all’Amministrazione Comunale, mantenendo un continuo contatto con le famiglie interessate ed i responsabili dello IACP e della Protezione Civile regionali.

“L’Auspicio – conclude la nota – è quello che ognuno voglia dare il proprio fattivo contributo per la definizione di una nuova dinamica dei processi politico-amministrativi, per la quale la condivisione e la partecipazione sono elementi cardine del senso di responsabilità”.

Commenta su Facebook