Alleanza per la città, l’analisi del voto. “Vince il civismo, perde protesta urlata”

654

“Alla fine della maratona elettorale del primo turno e della difficoltosa raccolta dei dati che ne è seguita, l’Alleanza per la Città esprime la più grande soddisfazione per il risultato raggiunto”. Lo afferma in una nota congiunta tra partiti e movimenti che la compongono, “Alleanza per la città” facendo così l’analisi del voto.

“Alla conta dei numeri, che difficilmente mentono, emerge che i partiti tradizionalmente intesi dell’Alleanza, cioè UDC, PD e la lista collegata Cambiare Caltanissetta, sono risultati i più votati, così come il Polo Civico, rappresentato dalla lista di Intesa Civica Solidale e da quella del Patto Etico Responsabile, ha ottenuto il maggior consenso tra le liste civiche, piazzandosi addirittura al secondo posto in assoluto tra le compagini più votate”.

“Il civismo ha certamente vinto la sfida insieme ai partiti tradizionali non soltanto all’interno della grande alleanza di cui Giovanni Ruvolo è espressione ma nella rivelazione anche di altre forze civiche a scapito della protesta urlata e non riconosciuta come strada concreta per il cambiamento. Adesso guardiamo con grande fiducia al futuro, ringraziando tutti i candidati che si sono strenuamente impegnati nella competizione, nella certezza che quanto raggiunto oggi non sia un punto di arrivo, ma l’inizio di un progetto serio, credibile e solidale per la prossima amministrazione della Città, in cui tutti i cittadini potranno fornire il loro contributo partecipando alla vita politica attiva, nella speranza di vedere Caltanissetta risalire le classifiche socio-economiche in cui è precipitata negli ultimi anni”.

Commenta su Facebook