Allarme Brucellosi in provincia di Enna. 7 casi di cui 4 a Barrafranca. Sotto accusa latticini fai da te

598

AllevamentoL’allarme riguarda la Provincia di Enna ma considerando che si tratta di Brucellosi umana con conseguenze devastanti sul corpo umano, anche i territori limitrofi devono prendere in considerazione il problema. Soprattutto se, come sembra, i casi di Brucellosi più preoccupanti (in tutto sono sette), riguardano la città di Barrafranca dove si sono registrati quattro contagi verosimilmente a causa di uno o più allevamenti abusivi che non seguono la profilassi sanitaria di legge e un laboratorio artigianale, anch’esso abusivo, per la produzione di latticini e ricotta.

Tutti e sette i contagiati da Brucellosi umana sono adesso ricoverati all’ospedale del capoluogo ennese. Il Dipartimento di salute pubblica dell’Asp di Enna ha lanciato dunque l’allarme per la massima attenzione e vigilanza anche da parte degli organi preposti ai controlli come il comune.

La preoccupazione riguarda anche la possibilità che alcuni capi di bestiame contagiati possano essere stati venduti anche fuori provincia e finire nelle tavole di qualche trattoria o agriturismo, cosa non proprio difficile. I capi di bestiame, infatti, si presentano apparentemente sani mentre la malattia verrebbe contratta soltanto dagli uomini.

Commenta su Facebook