Allaccio abusivo alla rete Enel per alimentare lampade della piantagione di Marijuana

998

Si allaccia alla rete elettrica pubblica dell’Enel per alimentare un un immobile abbandonato in cui era allestita una piccola piantagione di Marijuana. Adesso la Polizia indaga sul singolare episodio e non è escluso che a breve scatteranno le denunce. Tutto è nato da un controllo della sezione volanti in via Palestro 72, domenica pomeriggio. Era stato segnalato un allaccio abusivo dall’illuminazione pubblica a un magazzino posto a piano terra. Effettivamente gli agenti hanno constatato l’episodio sul posto, dove è giunto un 32enne, T.U. Che ha riferito di avere il permesso della proprietaria del magazzino per tenere lì dentro un cane, un pit bull di grossa taglia, confermando di essersi allacciato abusivamente per non lasciare al buio il cane. Ma gli agenti hanno notato che l’allaccio abusivo non serviva solo il magazzino, ma anche l’immobile di tre piano adiacente. Una casa abbandonata dove gli agenti hanno trovato un piantagione di marijuana con tanto di lampade alogene per far crescere le piante, che però erano ancora allo stato iniziale, di 30 centimetri. Il Pitt Bull, secondo la polizia, era messo a guardia proprio delle piante di marijuana.

Commenta su Facebook