Alla Provvidenza la prima Giunta partecipata. Il sindaco Ruvolo: “affrontare ma non farsi schiacciare da emergenze”

1051

foto 1Sbaglia chi pensa che cambieremo tutto in poco tempo. Così Giovanni Ruvolo ha aperto i lavori della prima giunta partecipata di Caltanissetta, ovvero la giunta dell’amminsitrazione da lui presieduta, che ha visto la partecipazione oltre che degli assessori al comleto, anche dei dirigenti e dei cittadini del comitato di quartiere San Giuseppe-Provvidenza, scelto per la prima riunione.

Nel salone della chiesa Provvidenza, c’erano tanti residenti e cittadini che sono vicini alla parrocchia di don Salvatore Lovetere. E così, a fianco dell’ordine del giorno amministrativo, che vede al primo posto i temi come rifiuti, Scat e ufficio Europa, il sindaco Ruvolo ha messo la partecipazione, i problemi del quartiere, la riqualificazione e il decoro di questa porzione di città.

“Non è una giunta simbolica. Dobbiamo riconsiderare il fatto che l’amministrazione della città appartiene al cittadino, nella dimensione della condivisione. E’ vero che hanno scelto me come sindaco, ma è anche vero che questa è un’amministrazione partecipata, dove i cittadini si assumono una parte di responsabilità”, ha detto il sindaco Giovanni Ruvolo.foto 2

“Questa non sarà l’unica giunta fatta fuori dal Palazzo, anzi posso preannunciare che lunedì prossimo nel quartiere Santa Barbara. La giunta all’inizio vedrà l’incontro del sindaco, degli assessori con i dirigenti insieme ai cittadini”.

Un modo, dunque, per declinare la partecipazione. Agli interrogativi posti in avvio di giunta dal presidente del comitato di quartiere San Giuseppe-Provvidenza, Vittorio Gallo, infatti, hanno risposto subito i dirigenti che conoscono già le problematiche.

Ad esempio sul decoro di alcune zone, come i cortili abbandonati in via Ajala di proprietà di privati, circostanza che rende meno agevole un intervento diretto dell’amministrazione.

foto 3“La nostra attenzione – prosegue il sindaco Ruvolo – sarà puntata sempre sul centro storico, in questi anni dobbiamo riqualificarlo, senza perdere di vista altre parti della città. Però questo centro, che è stato messo ai margini, con la nostra amministrazione sarà sempre con i fari accesi sulle problematiche ma anche sulle risorse. Parleremo di problemi ma anche di risorse”.

“Oggi, essendo la prima giunta, affronteremo un metodo di lavoro. La Scat, i rifiuti e la Srr, le problematiche che gli assessori hanno trovato insediandosi dentro gli uffici. Cercheremo di dare forza alle risorse che abbiamo a disposizione quindi questa giunta ha un profilo programmatico. Ogni lunedì ci riuniremo in linea di massima, e focalizzeremo l’attenzione sui primi obiettivi di programma, la riqualificazione del centro storico, la creazione di quel salotto che deve servire a rianimare la città” ha concluso il sindaco.Vittorio Gallo comitato di quartiere San Giuseppe

In avvio di giunta il sindaco, aiutato dall’assessore al personale, Massimiliano Centorbi, hanno spostato il tavolo allestito sopra una pedana per consentire a tutta la giunta di sistemarsi sulle sedie allo stesso livello delle persone in sala. Nessun piedistallo, insomma.

“Affronteremo le emergenze, ma non ci faremo schiacciare dalle emergenze, dovremo da subito programmare”, ha detto Ruvolo.

 

Commenta su Facebook