Alla biblioteca Scarabelli presentazione del libro “Il Pane Fritto e altre storie. Antiche ricette popolari e racconti di nonna Vincenzina”

237

Un nuovo appuntamento dedicato alla tradizione popolare e cultura locale è stato organizzato dall’assessorato creatività e cultura del Comune di Caltanissetta

“Il pane fritto e altre storie”, scritto dall’autrice Cinzia Caminiti Nicotra, sarà presentato nel chiostro della Biblioteca Scarabelli il 13 settembre alle ore 18.30, nell’ambito delle manifestazioni  del Settembre Nisseno.

Dopo gli indirizzi di saluto che saranno dati dall’assessore Pasquale Tornatore, gli uditori saranno immersi in un viaggio nella memoria della cultura popolare attraverso parole, suoni e immagini.

Custodire la memoria e tramandarla alle nuove generazioni. Un “dovere” morale al quale nonna Vincenzina ha adempiuto con i suoi figli e, soprattutto, con Cinzia, la sua nipotina prediletta.

“Il Pane Fritto e altre storie è un racconto che utilizza il cibo come filo conduttore per una narrazione sinestetica e rievocativa – ha anticipato la relatrice Marcella Sardo -. I cannoli alla ricotta, i mustazzoli, gli arancini, il rosolio, il ragù, i biscotti con la liffia, la pasta di mandorle e, ovviamente, il pane fritto. Non si tratta soltanto di golose pietanze ma di strumenti attraverso i quali tramandare le radici familiari e spiegare il vero senso della vita. Una narrazione che precede il momento del pasto e che inizia proprio quando, con amore, queste pietanze vengono preparate. Ninne nanne, filastrocche, preghiere, scongiuri, giochi fanciulleschi. Ancora oggi, anche se con minore intensità rispetto al passato, la quotidianità di ogni famiglia si sviluppa davanti ai fornelli e, tra un sorriso di gioia e una lacrima di amarezza ogni individuo scrive il proprio personale  racconto di vita”.

“Nonna Vincenzina è la nonna che tutti vorrebbero avere – ha sottolineato l’autrice Cinzia Caminiti Nicotra -è la donna che ognuna di noi vorrebbe essere. Le sue ricette sono ciò che chiunque vorrebbe “mangiare”, le sue gioie sono quelle di tutti e i suoi dolori i dolori di ognuno. Ogni cosa in questo libro è ciò che abbiamo dentro, nell’anima, nelle vene, nei cromosomi. Nonna Vincenzina è la Sicilia, è la terra che ci ha cullato, che ci ha insegnato ciò che sappiamo e ci ha fatti diventare ciò che siamo. Nonna Vincenzina è uno scrigno prezioso e raro dove ho conservato le mie memorie per sempre e da dove ho attinto, e ancora attingerò, saggezza tutte le volte che ce ne sarà bisogno”.

Durante la presentazione del libro, che si svolgerà nel chiostro della biblioteca Scarabelli, l’attrice Alessia Boscaglia con la partecipazione di Nellina Laganà e Nicoletta Nicotrainterpreteranno alcuni brani tratti dal libro.

Commenta su Facebook