Alcolici e minori. Giro di vite della Questura, sotto la lente alcuni distributori automatici

1272

Divieto di alcol ai minorenni, la Polizia amministrativa della Questura di Caltanissetta eleva una salata multa a tre distributori automatici. I giovani minorenni, infatti, aggirano il divieto di mescita di alcolici servendosi di distributori automatici che avrebbero consentito l’acquisto di bottigliette di birra in orario non consentito.

In particolare l’attività di controllo ha interessato la verifica del rispetto delle regole di vendita dell’alcool, sia da parte degli esercizi commerciali, sia da parte dei distributori automatici di bevande “H.24”.
Nella circostanza sono stati effettuati accurati controlli presso vari esercizi commerciali, constatando che alcuni non rispettavano gli orari di vendita e somministrazione di bevande alcoliche e le relative modalità, come da regolamenti comunali e normativa nazionale (la mescita deve cessare mezz’ora prima della chiusura del locale secondo calendario stagionale), nonché tre distributori automatici che consentivano l’acquisto di bevande alcoliche in orario vietato (divieto di vendita dalle ore 00.00 alle ore 06.00). In tal caso la sanzione amministrativa è stata di euro 6.666,67.
Inoltre, nei predetti casi, sia la vendita tramite apparecchi automatici, sia la somministrazione al bancone, avveniva fornendo la bevanda alcolica in bottiglie o contenitori di vetro, ancorché modalità vietata dopo le ore 24.00 (la sanzione amministrativa prevista per la prima violazione è di euro 308, mentre nel secondo caso, alla sanzione amministrativa pecuniaria si aggiungerà la sanzione accessoria della sospensione della licenza per tre mesi).

Commenta su Facebook