Al via il Rally di Caltanissetta. Start dal centro storico e prova spettacolo al Castelletto

959

Saranno 63 i partenti del 16° Rally di Caltanissetta in programma questo fine settimana. Tutti gli equipaggi iscritti hanno infatti regolarmente completato le operazioni di verifica, tecnica e sportiva svoltesi alla concessionaria AD Pugliese mentre, sempre in mattinata i piloti hanno testato le vetture in assetto da gara lungo i 3 km dello shakedown ricavato nella prova “640”. Tutti presenti i big della vigilia che marcheranno significativa presenza alla quarta prova del Campionato Siciliano Rally. Primo tra tutti il tre volte vincitore della Targa Florio Totò Riolo che vinse il Caltanissetta l’anno scorso in coppia con fedele Gianfranco Rappa su Hyundai I20 R5. All’edizione 2018, sono presenti ben 4 vincitori delle passate edizioni, a conferma della qualità raggiunta dallo staff guidato da Peppe Lombardo. Oltre che Riolo che sarà in gara su Peugeot 208 di Classe R5, ci sarà anche il canicattinese Fofò Di Benedetto su Peugeot 207 S2000 che detiene tre successi (2003-2004-2006), il nisseno Fabrizio La Rocca che sarà in gara con l’amico Claudio Palermo su Subaru Impreza di Gruppo N4 della Blue Orange per i colori della CST Sport, anche per lui tre successi in albo d’oro (2005-2011-2012). Poi ancora i “nisseni terribili” Roberto Lombardo e Alessio Spiteri che tornano al Caltanissetta sulla attempata ma sempre valida Renault Clio Williams di gruppo Produzione Evo 7 con la quale hanno ottenuto ben 4 vittorie (2008-2009-2010-2013), sfiorando il gradino alto del podio anche nel 2017 con la Peugeot 207 S2000. Punteranno dritto alla vittoria i foggiani di Manfredonia Giuseppe Bergantino e Michela Di Vincenzo, molto quotati nei rallies del Gargano e che saranno a Caltanissetta con la Ford Fiesta RSR5 della HK Racing schierata dalla New Jolly Motors e con la quale vorranno conquistare punti preziosi per la Coppa Italia.

Tornando agli equipaggi nisseni, grande attenzione mediatica nei confronti dell’equipaggio composto dall’ex “assessore volante” Michele Giarratana che sarà coadiuvato alle note da Michele Spena, editore della testata giornalistica Il Fatto Nisseno che seguirà anche quest’anno in diretta le fasi salienti del Rally di Caltanissetta. L’equipaggio del Motor Team Nisseno vorrà riscattare la malasorte dello scorso anno quando la loro Opel Kadett iscritta tra le storiche si ammutolì poco dopo il via, puntando oggi su una ben più potente e affidabile renault CLio RS R3C della BR Sport. Nutritissima la schiera dei piloti nisseni che saranno certamente sostenuti dal caloroso tifo dei propri sostenitori, tra cui il mussomelese Biagio Mingoia navigato dal suterese Christian Carruba su Fiat Punto S1600, Francesco Grimaldi e Giuseppe Pastorello presidente della Delirio Motorsport su Mini Cooper JCW Racing Start Plus. Occhi puntati ancora sui rientranti Cristian La Ferla e la villalbese Ilaria Rapisarda su Renault Clio RS e Massimo Panzica con Totò Giglio al fianco su vettura gemella. Altri nisseni rampanti sui quali si accenderanno i riflettori sono Totò Lo Cascio e Michele Castelli, freschi vincitori del Rally Cefalù Corse con la fida Citroen Saxò VTS Kit della Blue Project e Marco Pilato con l’amico Marco Cusimano i quali ci riproveranno quest’anno con la Peugeot 106 GTI 16V Maxi. Vorranno certamente puntare alla top ten della classifica assoluta infine anche il mussomelese Gaspare Corbetto, campione siciliano under 25 in carica e il nisseno Salvatore Cangemi su Peugeot 106 GTI 16 valvole. Tra le storiche, confermata la prestigiosa presenza dei corleonesi Antonio Di Lorenzo e Francesco Cardella che si ripresentano al Caltanissetta con la stessa Porsche 911 SC di 3° Raggruppamento con la quale hanno vinto l’edizione 2017.

Sarà apripista su una KIA messa a disposizione dalla concessionaria AD Pugliese di Caltanissetta il fresco vincitore della Targa Florio Andrea Nucita, uno tra i campioni più cristallini che la Sicilia dei motori abbia mai espresso e quest’anno in bilico tra la partecipazione al Campionato Italiano Rally e qualche puntata al campionato Europeo e si spera anche nel mondiale Junior. “Voglio ringraziare l’organizzazione per avermi invitato ed è un piacere essere qui a Caltanissetta” ha dichiarato Nucita. “E’ una gara che non conosco ma che mi affascina per via delle positive referenze che giungono da più parti, lo stesso mio fratello Giuseppe è tra i partenti e me ne parla in maniera entusiastica. Dal punto di vista organizzativo e tecnico è una gara di altissimo livello che mi consentirà, sebbene da apripista di poter abbracciare i miei sostenitori”. Presenti alle verifiche anche il delegato regionale Aci Sport Sicilia Armando Battaglia e il presidente della Commissione nazionale Rally Daniele Settimo. Questa sera invece è atteso l’ormai consueto bagno di folla in occasione dello Start di gara con la tradizionale cerimonia di partenza dal palco allestito in Corso Umberto alle ore 20.00 davanti il palazzo del Carmine. Subito dopo gli equipaggi affronteranno la Super Prova Speciale “Sicilpetroli” che si correrà tra la via Luigi Bruno e la Via Rochester, cioè tra il Castelletto e la piscina comunale. Gli equipaggi partiranno in ordine inverso, quindi ci sarà grande attesa in tarda serata per i passaggi dei big. Anche in questo caso, si prevede un grande afflusso di pubblico, per questa ragione, l’organizzazione di concerto con gli organi preposti, invita gli spettatori a voler collaborare con gli ufficiali di gara seguendo tutte le indicazioni di sicurezza. Domenica 24 giugno, “fuoco alle polveri”: A partire dalle ore 8.00 scatterà la prima delle 9 prove speciali, la “Marianopoli” della lunghezza di 10,78 km, la “Mappa” della lunghezza di 6.60 km e la “640” della lunghezza di 10,02 km, da ripetersi 3 volte, per un totale di 84,2 km di prove speciali e 303,97 km compresi i trasferimenti. Riordino, parco assistenza e refuel saranno nel piazzale antistante lo stadio Marco Tomaselli, struttura che ospiterà nei suoi uffici, la direzione di gara, retta dal direttore Graziano Basile, i cronometristi, la sala stampa e la segreteria di gara.

Commenta su Facebook