Al via al Liceo Volta di Caltanissetta il progetto “Biologia con curvatura biomedica”

749

C’è anche il Liceo Scientifico A.Volta tra i settanta istituti scolastici selezionati, tramite bando nazionale, per istituire il percorso denominato “Biologia con curvatura biomedica”. Questo ampliamento dell’offerta formativa, assolutamente innovativo e unico della provincia nissena,è attivato a partire dalle classi terze e consiste in un iter biomedico strutturato in centocinquanta ore aggiuntive dal terzo al quinto anno, finalizzate al potenziamento scientifico e ad orientare gli studenti verso la facoltà di Medicina: del monte ore annuale previsto,  venti ore saranno dedicate a lezioni teoriche tenute dai docenti di biologia, altrettante a lezioni magistrali, impartite da medici individuati dall’ Ordine dei medici di Caltanissetta, presieduto dal dottor D’Ippolito; infine nelle rimanenti dieci gli studenti potranno effettuare un autentico tirocinio sul campo, con   visite ad ambulatori, ospedali e laboratori di analisi.

Alla fine del triennio lo studente avrà dunque fruito di un monte ore complessivo di centocinquanta ore di lezione, sotto la docenza diesperti altamente specializzati.

Il nuovo percorso, concepito per il potenziamento delle discipline relative all’ambito medico-sanitario e di orientamento consapevole per la scelta universitaria, contribuirà a colmare una lacuna formativa:numerosissimi infatti gli studenti che, già dal quarto anno, frequentano costosi corsi di preparazione per affrontare i temuti test, i quali, pur contestatissimi, decidono spesso le sorti universitarie e occupazionali degli adolescenti.

Il percorso “Biologia con curvatura biomedica”  contribuirà quindi a collegare la scuola superiore all’università, in modo da consentire ad un maggior numero di studenti, di provare ad accedere con maggiori  competenze a corsi di laurea come Medicina ed in genere a quelli scientifico- sanitari.

Non a caso il percorso, partito come progetto da una iniziativa dell’istituto Leonardo da Vinci di Reggio Calabria,ha subito ottenuto l’egida del Miur e dell’Ordine dei Medici nazionale e va a rafforzare la peculiarità culturale d’indirizzo: l’identità “scientifica”, peculiarità che contrassegna il Volta  fin dalla sua  fondazione. Se il neo istituito indirizzo si presenta altamente innovativo per struttura e contenuti, lo è altrettanto anche per l’adozione di pratiche didattiche attente alla dimensione laboratoriale, con il fine, altresì, di orientare le scelte universitarie delle studentesse e degli studenti, che nutrono un particolare interesse per la prosecuzione degli studi in ambito chimico-biologico e sanitario.

Attivato da quest’anno per le classi terze del Volta,  l’indirizzo Biologia con curvatura biomedica  ha subito registrato tra gli studenti  un altissimo indice di gradimento ed un notevole numero di adesioni; soddisfazione per l’avvenuta selezione dell’istituto è stata manifestata dal Dirigente Scolastico Vito Parisi, dalla coordinatrice del progetto prof.ssa Giusi Lima e dalle famiglie.

Considerato il successo iniziale, il percorso sarà riproposto, nel prossimo anno scolastico, alle classi quarte in prosecuzione della sperimentazione già avviata e alle classi terze per l’avvio di un nuovo ciclo, ampliando il numero delle classi partecipanti.

Per l’OMCEO, oltre al Presidente Giovanni D’Ippolito, il referente è il
Consigliere Dott. Roberto Leone, mentre i docenti medici sono il
dermatologo Dott. Gioacchino Lo Verme , gli ortopedici Dott.ri Giovanni
Alongi e Michele Palumbo, il cardiologo Dott. Angelo Barbera e
l’ematologa Dott.ssa Flavia Fiorenza.
Il Presidente D’Ippolito, nel ringraziare i medici che hanno dato la
loro disponibilità con grande entusiasmo, ha ribadito che il percorso ha
un duplice obiettivo di orientamento e di  potenziamento.

Il Dott. Leone commenta che, come Ordine dei Medici Chirurghi e
Odontoiatri, siamo convinti che questo progetto sperimentale che parte
dalle terze classi con durata triennale, possa diventare stabile, cioè
parte integrante del percorso scolastico.

 

Commenta su Facebook