Al Redentore i lavori per la riqualificazione. Si inizia con il belvedere.

488

inizio lavori RedentoreRispettato l’impegno del Coordinamento dei Comitati di quartiere: la ditta Buscemi di Serradifalco ha iniziato a tagliare gli eucalipti che ostacolano la vista ai visitatori del Santuario del Redentore, per garantire così il panorama sul monte San Giuliano.

Un primo passo per realizzare il progetto ” Animiamo il Redentore” proposto dai Comitati di quartiere e sostenuto dalla Curia Vescovile, proprietaria del monumento e dei 6 mila metri quadrati dell’area. “Non è stato facile – ha detto l’architetto Giuseppe Cassetti, rappresentante del Comitato S. Barbara – trovare una ditta che garantisse il lavoro, che durerà circa 15 giorni, a costi zero”. A breve l’Ufficio tecnico della Curia, indicherà i membri della cabina di regia che si spenderanno per la realizzazione del Progetto. Su indicazione di Legambiente e del WWF si procederà alla riforestazione degli alberi tagliati, considerato talaltro che gli eucalipti non sono alberi autoctoni. Alcuni esercenti, contenti dell’iniziativa hanno già espresso la necessità di incontrare al più presto, il Vescovo per capire dove collocare i propri esercizi e assumersi la responsabilità di garantire alcuni servizi.

Commenta su Facebook