Al “Mittel cinema” di Budapest i corti del Kalat nissa film festival

1110

Grande attesa e palese gradimento per i cortometraggi del KalatNissa Film Festival in terra magiara in occasione del Mittel Cinema Fest 2015.

Il Mittel Cinema Fest è il più importante evento per la diffusione del cinema italiano nella mitteleuropa, promosso da Istituto Luce Cinecittà, in collaborazione con gli Istituti Italiani di Cultura di Budapest, Cracovia, Bratislava e di recente Praga. In rappresentanza dell’Associazione Laboratorio dei sogni si sono recati a Budapest il presidente Fernando Barbieri ed il referente alle pubbliche relazioni del Kalat Laura Abbaleo.

Moderatore dell’evento il Prof. Michele Sità, interprete dall’italiano in ungherese la prof.ssa Agnes Ludman.I corti del Festival Internazionale del Cortometraggio KalatNissa Film Festival sono stati proiettati giorno 09 Novembre 2015 alle ore 18:00 presso la Sala Fellini dell’Istituto di Cultura Italiana alla presenza di autorità, appassionati di cinema e di cultura italiana e di esperti del settore. Ormai l’evento è un consueto appuntamento che riscuote copioso successo a Budapest. Molto apprezzati i corti: “Due piedi sinistri”, di Isabella Salvetti, “Non puoi nasconderti”, di Olindo Bizzarri ed Oreste Capoccia, “Nuvola” di Giulio Mastromauro, “Gaiwan” di Elia Moutamid. Anche a Budapest ha riscosso commozione e trasporto l’interpretazione artistica come attore del Maestro Mimmo Cuticchio, conosciuto anche a Budapest.Relativamente alle partecipazioni di film italiani sono stati presentati a Budapest:  Ariannadi Carlo Lavagna, Cloro di Lamberto Sanfelice, Una donna per amica di Giovanni Veronesi, La Giovinezza di Paolo Sorrentino, Latin lover di Cristina Comencini,Mediterranea di Jonas Carpignano, Noi e la Giulia di Edoardo Leo, Non essere cattivo di Claudio Caligari, L’ orologio di Monaco di Mauro Caputo, Per amor vostrodi Giuseppe Gaudino, Se Dio vuole di Edoardo Falcone, Short Skin di Duccio Chiarini, Vergine Giurata di Laura Bispuri, Viva la sposa di Ascanio Celestini. Al Mittel quest’anno presente anche l’amato regista Pressburgher, che negli anni passati ha diretto magistralmente l’Istituto Italiano di Cultura a Budapest. Presente anche il regista Edoardo Falcone, miglior regista esordiente al David di Donatello e regista del film Se Dio vuole con Alessandro Gassmaned il testimonial del Film Short Skin, Matteo Creatini. Per conto dell’Istituto Luce era presente a Budapest la versatile e poliedrica Monique Catalino, per l’Istituto di Cultura particolare merito va attribuito all’Addetto Reggente dell’Istituto Italiano di Cultura di Budapest Dott.ssa Claudia Romano, al Prof. Giovanni Cataluccio ed al Prof. Michele Sità che in occasione del Mittel cinema Fest non hanno risparmiato energie per condurre un evento davvero importante a livello internazionale e di alta qualifica culturale.

Sono reperibili ulteriori informazioni sul sito: www.iicbudapest.esteri.itPer curiosità, informazioni e programma del Mittel Cinema Festsi guardi il link:

http://www.iicbudapest.esteri.it/IICManager/Upload/DOC//Budapest/2015103110472015.11.05-15.%20%20mittelcinemafest%20-%20f%C3%BCzet%20.pdf

Commenta su Facebook