Acqua ogni 4/5 giorni in città, con punte di 10 giorni. Ma nessuno lo ha mai detto ai nisseni

1640

In questi giorni di crisi idrica senza siccità, i nisseni sono stati bombardati da numerose comunicazioni da parte di più enti, Caltaqua, Siciliacque, Comuni, che, spaziando dall’inquinamento alla turnazione, non hanno contribuito a fare chiarezza.

Abbiamo quindi ricostruito la turnazione degli ultimi giorni, dimostrando che l’erogazione idrica avviene ogni 4/5 giorni in media, con punte di 9 giorni a San Luca e a Santa Barbara, senza che nessuno lo abbia effettivamente comunicato, se non limitandosi a parlare di “diminuiti quantitativi”.

Gli stessi enti preposti non hanno infromato la popolazione della cadenza con cui sarebbe stata distribuita l’acqua, aggravando l’emergenza idrica in città.

La comunicazione dei turni è avvenuta giorno per giorno, senza specificare dopo quanti giorni una determinata utenza sarebbe stata servita. Così nessuno poteva avere contezza dei consumi da limitare in previsione del successivo turno.

Forse si è voluto evitare di comunicare ufficialmente che l’acqua sarebbe arrivata ogni 5 giorni?

Di seguito la ricostruzione delle “tappe”

Un giorno, il 6 novembre, si chiamano fasce esterne e Piedigrotte (ma di quest’ultimo non se ne avrà più traccia nelle successive comunicazioni).

Il giorno successivo, il 7 novembre, ad essere servite furono Balate e S.Elia.

Giorno 8 novembre sono state quindi servite le zone Angeli, Stazzone, viale Amedeo, Gibil Gabib, Sanatorio, Ospedale, Carceri.

Il 9 novembre Firrio, Paladini, ospedale e carcere.

Il 10 novembre torna la dicitura Centro Storico e stavolta l’acqua arriva anche a Sant’Anna.

Nel frattempo dal 6 novembre non viene più distribuita acqua a Santa Barbara,

dal 7 a San Luca.

Il giorno 11, mercoledì, sono state servite Zona Balate, ospedale e carcere.

Il 12 novembre, dopo quattro giorni, l’acqua torna nei quartieri Angeli, Stazzone, Gibil Gabib (ma non viene citato il quartiere Sanatorio,da cui infatti arriveranno proteste).

Il 13 novembre, venerdì, acqua in contrada Firrio e via Paladini.

Il 14 novembre, niente acqua dappertutto per “accumulo”

il 15 novembre domenica acqua in “Centro Storico”

il 16 a Balate dopo cinque giorni

Commenta su Facebook