Acireale-Nissa: è già tempo di esami. Squalificato, per una giornata, Cirilli

578

La Nissa è attesa, domenica 23 settembre alle ore 15:00, dall’Acireale (sulla cui panchina, da poco, si è accomodato l’ex tecnico biancoscudato Sasà Marra) che nelle prime tre gare ha rimediato altrettante sconfitte. Si configura, nonostante sia appena l’inizio della stagione, un acceso confronto di bassa classifica. I biancoscudati, nello scorso turno di campionato superati dal Savoia per tre a uno a Torre Annunziata, si avvicinano al match con una situazione psicologica tutt’altro che facile. Ieri, infatti, nell’amichevole disputata a Campofranco, la Nissa è stata battuta dai padroni di casa (che militano nel campionato d’Eccellenza) per cinque a tre. Trattandosi di una contesa amichevole che è servita per provare schemi ed uomini, non bisogna farne una tragedia ma è chiaro che è suonato un campanello d’allarme. Inoltre che questi risultati negativi siano giunti, dopo la fallita trattativa per la cessione delle quote sociali che adesso si trova ad un punto morto, forse dimostra come questa situazione d’incertezza societaria stia iniziando a intaccare le sicurezze della squadra. Per la gara contro gli acesi, il tecnico Tarcisio Catanese dovrà fare a meno del difensore centrale Emanuele Cirilli, reduce da un’espulsione diretta che gli è costata un turno di squalifica, ma potrà disporre del nuovo arrivato, l’ivoriano classe 94’, Joel Kibi Hoffi.  I tifosi sperano che un risultato utile possa riportare serenità all’interno del sodalizio della nostra città; viceversa un’eventuale nuova battuta d’arresto potrebbe aprire scenari inquietanti. Ricordiamo che la radiocronaca diretta del match, potrà essere seguita all’interno del contenitore sportivo “Super Sport”, in onda domenica dalle ore 14:55.

Commenta su Facebook