Accusato dalla Procura di tentato omicidio, il Riesame annulla il provvedimento cautelare

656

Per il Gip vi erano “elementi probatori di assoluto rilievo” nei confronti di Loris Cristian Leonardi, destinatario il 10 maggio di un’ordinanza di custodia cautelare con la pesante accusa di tentato omicidio. Di diverso avviso il Tribunale del Riesame che ha annullato il provvedimento cautelare.

Il ventiseienne di Riesi, con gli avvocati Carmelo Terranova e Vincenzo Vitello, aveva fatto ricorso avverso il provvedimento cautelare al Tribunale del riesame che lo ha accolto, nonostante l’opposizione della Procura.

I fatti oggetto del provvedimento riguardano il ferimento a colpi di pistola di Salvatore Tardanico, operaio riesino colpito al torace il 30 aprile 2016 mentre faceva rientro a casa. Tardanico rimase in coma per diversi giorni. Il 10 maggio la svolta con l’ordinanza di custodia cautelare a seguito di indagini dei Carabinieri. A Leonardi la Procura contesta anche una rapina a un tabaccaio di Sommatino in concorso con un altro riesino. Adesso la decisione del Riesame.

Commenta su Facebook