Accattoni ma col "vizietto". Rumeni fermati al semaforo con coltelli e cacciavite da scasso

480

 

Ieri 4 agosto a Caltanissetta, personale della Sezione Volanti ha denunciato a piede libero, per il reato di porto illegale di coltello, due cittadini Romeni: D.G di anni 22 F.T. di anni 17.Alle ore 15.50, un equipaggio in servizio di controllo del territorio, transitando per via Catania, notava 3 persone sospette dedite all’accattonaggio nei pressi di un semaforo.

I poliziotti decidevano di controllarli e di sottoporli a perquisizione.

Accertavano in tal modo che D.G. deteneva in un borsello che portava a tracollo 2 coltelli a serramanico della lunghezza complessiva di 15 cm e che il minore F.T.  aveva un coltello simile nel suo borsello. Il primo dei due soggetti possedeva anche un cacciavite con la punta modificata, che è stato sequestrato in quanto ritenuto attrezzo da scasso.

I tre giovani sono stati accompagnati in Questura per la loro completa identificazione e la redazione degli atti relativi alla denuncia.

Al termine di tale attiività, D.G. è stato rilasciato ed il minore F.T. è stato affidato ai genitori.

Il terzo straniero, J.T. è stato trattenuto presso il Centro per Immigrati di Pan del Lago, in quanto è stato accertato che era stato espulso dal territorio nazionale nel 2011 ed è rientrato illegalmente.

Commenta su Facebook