Abusi sessuali su bimbo di nove anni. Condannato l’imprenditore agricolo Luigi Mosca

1696

L’ottuagenario Luigi Mosca, per il tribunale di Caltanissetta che lo ha condannato a nove anni, è l’autore di abusi su un minorenne, figlio di un ex dipendente della sua azienda agricola. E’ quanto scrive Vincenzo Pane per l’edizione odierna de La Sicilia.
I giudici  hanno condannato Mosca a 9 anni e 3 mesi per violenza sessuale su minore, accogliendo in pieno la ricostruzione del pubblico ministero Santo Di Stefano.
Il Collegio, presieduto dal giudice Antonio Napoli (a latere Claudio Emanuele Bencivinni ed Alex Costanza) ha superato di 3 mesi la richiesta di condanna a 9 anni avanzata dal magistrato della procura nissena.
Nel processo era coinvolto anche il padre del bambino con l’accusa di favoreggiamento, per aver omesso gli abusi in fase di discovery investigativa, ma poi l’uomo è deceduto.

Gli abusi sarebbero avvenuti nei pressi dell’azienda agricola, dove c’era un’abitazione in cui risiedeva la famiglia del lavoratore.

I giudici hanno concesso il risarcimento dei danni, che sarà stabilito dal tribunale civile, come chiesto dal legale di parte civile per contro della tutela del bambino, l’avvocato  Margherita Genco.
Sarà invece l’avvocato Sergio Iacona, che aveva sostenuto l’assenza di prove certe sugli abusi sessuali, a presentare ricorso in Appello.

Commenta su Facebook