“A quale prezzo le opere di compensazione?”. I Cinquestelle alla Soprintendenza: “vincoli da non by-passare”

“Il M5S Caltanissetta tramite i portavoce all’ARS ha presentato un’interrogazione al Presidente della Regione ed all’Assessore Regionale ai Beni Culturali relativa all’avvenuta variazione del vincolo denominato Villa Barile”. Lo affermano in una nota i Cinquestelle di Caltanissetta in riferimento alla realizzazione del Parco Balate che attraversa la zona in cui c’è Villa Barile, sottoposta a vincolo.

“L’area è soggetta a vincoli rispetto a eventuali interventi che, nel caso in cui si dovesse realizzare il parco, verrebbero bypassati grazie ad una modifica da parte della Soprintendenza ai Beni Culturali emanata con tempi che non si addicono alla nostra burocrazia”.

“Il Decreto Dirigenziale in questione consentirà l’esecuzione di movimenti di terra e di nuova viabilità nella zona interessata dal vincolo, tipologia di lavori assolutamente vietati dal decreto previgente. La realizzazione del parco dovrebbe rientrare nelle opere di compensazione legata al raddoppio della SS 640 che l’Anas deve corrispondere al nostro Comune, ma a quale prezzo non ci è dato sapere”.

Il M5S nisseno vuole “impedire che l’opera “Parco Balate” sia una falsa promessa come già sta succedendo presso il quartiere San Luca con il “Parco della Legalità” e soprattutto che tale intervento possa danneggiare un’area verde non indifferente per la nostra Città che presenta un’ alta valenza ambientale sottoposta a tutela”.

Commenta su Facebook