A Nino Di Matteo la cittadinanza onoraria di Caltanissetta. La proposta dei Cinquestelle

895

Il M5S Caltanissetta tramite il suo Portavoce Giovanni Magrì ha presentato una mozione al Sindaco per conferire al giudice Nino Di Matteo la cittadinanza onoraria.

il consigliere M5S Giovanni Magrì
il consigliere M5S Giovanni Magrì

Già diversi comuni in tutta Italia hanno espresso la loro vicinanza e solidarietà al Giudice, oltre che tramite note inviate alla sua persona, conferendo la cittadinanza; Comuni che per diversi motivi hanno compuito questo grande atto di riconoscenza verso l’impegno di Di Matteo nella lotta alla criminalità organizzata.

“Caltanissetta – dice Giovanni Magrì – è una delle città coinvolte in prima linea nella carriera di Nino Di Matteo, pertanto riteniamo sia un atto dovuto ad una persona che rischia la vita e riceve continue minacce di morte. Nei suoi confronti si sono emessi dei veri e propri «ordini di morte» come emerge dalle numerose intercettazioni in capo a boss di Cosa Nostra come Riina e Lorusso della Sacra Corona Unita, la criminalità organizzata in modo trasversale trova scomodo il Giudice e cerca di aggiungere il nome di Nino Di Matteo al loro elenco delle vittime della malavita”.

Il PM minacciato di morte, ha dovuto superare numerosi ostacoli, elementi che ancor di più convincono del fatto che sia sulla buona strada nella lotta alla criminalità, pertanto appare doveroso riconoscere il suo impegno. “Le Istituzioni in primo luogo e tutta la società civile devono fare quadrato attorno alle figure di uomini che servono lo Stato con leale spirito di servizio, mettendo a repentaglio la loro stessa vita per affermare i principi di giustizia e legalità, valori alla base della convivenza civile e democratica – conclude il portavoce 5 Stelle – e la nostra Città potrà onorarsi del conferimento della cittadinanza a Nino Di Matteo qualora la nostra mozione venga accolta”.

Commenta su Facebook