A Lubiana il progetto BEST porta anche le esperienze delle scuole nissene

Anche la provincia di Caltanissetta tra i territori coinvolti nel progetto BEST, Build European Solidarity today, che lo scorso 9 novembre ha portato a Lubiana, in Slovenia, 36 tra insegnanti ed educatori provenienti da Italia, Spagna, Francia, Polonia, Slovenia, Croazia, per la conferenza internazionale sull’educazione globale.
All’interno della delegazione dell’ARCI, partner italiano del progetto, guidata dalla responsabile Carla Scaramella, erano presenti Roberta Lanzalaco e Denise De Stena dell’Associazione Strauss di Mussomeli, che durante lo scorso anno scolastico hanno coordinato le attività realizzate dal progetto in 3 scuole di Gela e Mussomeli, il Primo Istituto Comprensivo diretto dalla Prof.ssa Rosalba Marchisciana, l’Istituto Superiore Sturzo diretto dalla Dott.ssa Concetta Rita Cardamone, e l’istituto Superiore Virgilio diretto dal Dott. Vincenzo Maggio.

Esperienze condivise durante la conferenza che è stata l’occasione per attivare uno scambio interessante di buone pratiche e contribuire attivamente alla costruzione di una solidarietà europea che passa necessariamente attraverso i sistemi educativi e scolastici. “Partecipare a un progetto di tale importanza ed estensione ed essere presenti ad una conferenza internazionale – sottolinea Roberta Lanzalaco, impegnata nel progetto anche nel gruppo di coordinamento nazionale di ARCI – di sicuro segna un momento di crescita assoluta dei territori coinvolti che, vivendo la quotidianità in contesti rurali o non godendo di numerose opportunità, hanno potuto confrontarsi con altre esperienze e sistemi europei, sentendosi dunque attori globali di un cambiamento locale”.
Durante le attività di workshop, si è infatti discusso del ruolo cardine che la scuola riveste in relazione all’educazione globale alla cittadinanza. Il dibattito, che ha palesato aspettative e necessità, si è rivelato un ottimo strumento per settare nei mesi a venire il lavoro che educatori e insegnanti devono continuare a fare nei loro territori e comunità affinché con un’azione mirata e locale si possano cogliere e realizzare le sfide che l’agenda europea pone.
Il progetto BEST proseguirà per tutto l’anno scolastico 2021-2022, coinvolgendo ancora in Italia le comunità scolastiche di 6 provincie tra cui Caltanissetta. “Per il nostro territorio è una opportunità notevole riuscire a fare rete con altre realtà associative ed educative – evidenzia Giuseppe Montemagno, presidente territoriale di ARCI Caltanissetta –perché ci permette di offrire ai nostri giovani e alle nostre comunità occasioni importanti di confronto e di crescita. In questo momento la provincia di Caltanissetta è interessata da ben 5 progetti nazionali e internazionali dell’ARCI che coinvolgono giovani, cittadini stranieri, anziani, scuole e che si integrano con le tante attività che i nostri Circoli quotidianamente continuano a portare avanti per promuovere la socialità e la cultura. Un lavoro notevole che mettiamo a  disposizione delle comunità locali con l’obiettivo di guardare al futuro, tutti insieme, in una chiave diversa”.

Commenta su Facebook