A Caltanissetta una via dedicata alla partigiana Giuseppina Panzica medaglia d’oro al merito civile

Su richiesta dell’Associazione Onde donneinmovimento, l’Amministrazione Comunale di Caltanissetta ha deliberato di intitolare la via Piazza Armerina di Caltanissetta a Giuseppina Panzica, cittadina nissena trasferitasi a Ponte Chiasso dopo il matrimonio. Con grande coraggio, Giuseppina insieme al finanziere sardo Gavino Tolis riuscì a far passare oltre frontiera notizie, corrispondenze ed ordini riservati, destinati alle brigate partigiane operanti nel comasco e a salvare la vita di numerosi ebrei. Fu per questo arrestata nel 1944 e deportata presso il campo di concentramento di Ravensbruck in Germania, dove rimase fino alla liberazione. Per questi motivi il Presidente della Repubblica Mattarella le ha conferito la Medaglia d’oro al merito civile.

“Si è così finalmente concluso un iter lungo e complesso, anche per le necessarie autorizzazioni – spiega Ester Vitale, portavoce dell’associazione Ondedonneinmovimento – siamo, dunque, liete di annunciare alla cittadinanza che In occasione della Giornata della Memoria, il prossimo 27 gennaio alle ore 11.00 saranno scoperte una targa commemorativa della signora Panzica e la tabella viaria. Hanno aderito all’iniziativa l’ANPI, la Cooperativa ETNOS, La Società Nissena di Storia Patria. Col lavoro di recupero della Memoria di donne che si sono distinte in tutti i campi della vita politica e sociale, Onde donneinmovimento intende dare visibilità alle loro figure, nella convinzione che possano servire da esempio e da stimolo per le giovani generazioni”.

Commenta su Facebook