A Caltanissetta operazione della polizia “Alto Impatto”: denunciate tre persone, rilevate 26 infrazioni al codice della strada, eseguite 14 perquisizioni

661

Nelle giornate del 17, 18 e 19 dicembre si è svolta, in tutte le province italiane, tra cui Caltanissetta, l’operazione ad alto impatto della Polizia di Stato denominata “Ultimo Miglio”. La tre giorni, coordinata dal Servizio Controllo del Territorio della Polizia di Stato ed in linea con le direttive impartite dal Ministro dell’Interno a seguito del recente attentato terroristico di Strasburgo, ha avuto come obiettivo il controllo degli automezzi per trasporto collettivo di persone e dei mezzi pesanti che facevano ingresso nei centri storici delle città. L’attività, che a Caltanissetta ha coinvolto 109 poliziotti dei reparti prevenzione crimine, delle volanti delle Questure e dei Commissariati ha consentito di controllare 6.874 veicoli e 1.121 persone, di cui 121 con pregiudizi di polizia, elevare 26 contravvenzioni al codice della strada e denunciare 3 soggetti. Nel Capoluogo, in particolare sono stati denunciati due nisseni, rispettivamente di 22 e 25 anni, gravati da precedenti, per porto di armi o oggetti atti ad offendere. I due sono stati fermati dagli agenti nel corso di un posto di controllo, eseguito mercoledì mattina in Piazza Roma, mentre transitavano a bordo di un furgoncino. Nel corso della perquisizione del mezzo, sono stati rinvenuti e sequestrati un coltello a serramanico e due cutter di 13 e 16 centimetri. Un altro soggetto nisseno cinquantenne è stato denunciato sempre dalle volanti per minacce a pubblico ufficiale. Nel corso dell’attività gli agenti hanno proceduto al controllo di diversi pregiudicati, eseguendo 14 perquisizioni personali con esito negativo.

Commenta su Facebook