A Caltanissetta inaugurato il Centro di Riabilitazione Neuro Psicomotoria. L’assessore Razza: “Un’opportunità per il territorio”

2071

Inaugurato in via Pietro Leone  il nuovo Centro di Riabilitazione Neuro Psicomotoria. Convenzionato con l’Asp sarà diretto dalla dottoressa Cettina Bellia e gestito dall’associazione Nuova Luce Onlus per un totale di 38 prestazioni giornaliere. Al taglio del nastro erano presenti l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza, il direttore generale dell’Asp Alessandro Caltagirone, con il direttore sanitario Marcella Santino e il direttore amministrativo Pietro Genovese, l’onorevole Alessandro Pagano, il commissario della Camera di Commercio Giovanna Candura e il sindaco Roberto Gambino. “Il centro è dedicato a tutti coloro i quali hanno delle difficoltà di origine neuro psicomotoria – ha spiegato la dottoressa Cettina Bellia – e si effettueranno 38 prestazioni ambulatorie giornaliere senza limiti di età, da 0 a 99 anni, così dice l’autorizzazione e così faremo. Tra i pazienti tratteremo coloro i quali soffrono di dislalie, coloro i quali usufruiscono della legge 104 e tutti i neurolesi. Le attività espletate da questo centro sono la Logopedia, la Neuro Psicomotricità, la fisiokinesiterapia e la consulenza psicologica. Per accedere a queste terapie basta farne richiesta all’Asp, comunque noi qui abbiamo un front office, possono venire tranquillamente, daremo la lista di tutto quello che bisogna produrre per accedere al nostro servizio”. Soddisfazione per l’apertura del centro è stata espressa dall’assessore Ruggero Razza. “E’ un modello che va preso come esempio – ha detto Razza – non soltanto per la qualità con cui la struttura è stata realizzata ma anche perché segnala una opportunità importante per un territorio che avvertiva il bisogno e il fabbisogno di questo centro ormai da diversi anni. Mi ha fatto anche molto piacere vedere una comunanza di idee non soltanto tra il manager e l’azienda sanitaria e i titolari del centro ma anche tra i tanti cittadini presenti e quella di oggi è una vera e propria festa che riconsegna l’idea che il sistema sanitario è attivo, è valido, è vigile e ha in sé gli anticorpi giusti per affrontare quello che i cittadini chiedono”. Infine il manager dell’Asp di Caltanissetta Alessandro Caltagironoe ha sottolineato come l’apertura del centro vada ad ampliare l’offerta sanitaria della città. “Le sinergie tra pubblico e privato – ha detto Caltagirone –  completano il panorama dell’offerta sanitaria e quindi siamo contenti di questa iniziativa e auguriamo buon lavoro. Un centro che amplia l’offerta territoriale grazie ad una convenzione siglata tra noi e loro per svolgere questa attività quotidianamente”.

Commenta su Facebook