A Caltanissetta 60 borse di studio ad atleti disabili grazie alle donazioni del M5S Sicilia

606

Sport e solidarietà a braccetto oggi al Palacannizzaro di Caltanissetta per la consegna di 60 borse di studio da 500 euro cadauna ad altrettanti atleti disabili.

L’iniziativa, alla seconda edizione consecutiva, consentirà anche quest’anno di praticare l’attività sportiva a giovani atleti paralimpici tra i più promettenti della Sicilia.

E’ questo il settimo progetto avviato dal gruppo parlamentare 5 stelle, grazie alla donazione di parte dei propri stipendi, dopo il fondo per il Microcredito per le piccole e medie imprese, Boom-Polmoni Urbani, la Trazzera 5 Stelle, la restituzione della casa alla famiglia Guarascio (il muratore che si è suicidato perché la sua abitazione era finita all’asta) e il contributo fornito ad un’associazione dell’Albergheria di Palermo per la lotta alla dispersione scolastica.

A condurre in porto l’iniziativa “eroi nella vita, campioni nello sport”, è stato un accordo sottoscritto dal M5S con il Panathlon Area 9 Sicilia, associazione benemerita del Comitato Paralimpico italiano. Il contatto tra i deputati 5stelle e l’associazione è stato possibile grazie alla mediazione di un’atleta paraplegica, Roberta Cascio, che è anche referente nazionale nella commissione diversamente abili di Panathlon.

È stato il Panathlon ad indicare i nominativi dei soggetti disabili cui assegnare le borse, individuandoli tra coloro che si sono particolarmente distinti nello svolgimento dell’attività sportiva,  nelle scuole, nelle finali dei “Giochi Sportivi Studenteschi” o dietro segnalazione di professori o tecnici sportivi, od ancora di altre figure che operano nel settore dello sport dei disabili.

Alla premiazione di oggi erano presenti i deputati regionali 5 stelle, i vertici regionali e locali del Panathlon, la campionessa mondiale di Karate sesto Dan Maria Russica, oltre a dirigenti del Coni, e del Fipe.

“Aver avuto l’opportunità di regalare un sorriso in piu’ a questi splendidi e ammirevoli ragazzi – ha detto il deputato Giampiero Trizzino, che assieme a Roberta Cascio ha tessuto pazientemente per il secondo anno consecutivo la tela dell’iniziativa – è’ per me un grande onore e fonte di gioia. Se la politica pensasse piu’ al prossimo e meno a se stessa, il mondo non potrebbe che essere nettamente migliore”.

“Ogni volta che portiamo a compimento questa iniziativa – ha affermato il parlamentare Giancarlo Cancelleri , che ha vestito gli inusuali panni del presentatore – non ci togliamo qualcosa, anzi, diventiamo piu ricchi perché riceviamo una lezione di vita e comprendiamo appieno che per per superare i problemi ci vuole grande coraggio ed enorme volontà”.

“Doveroso – ha detto Angelo Gugliemino, governatore Area 9 Panathlon – ringraziare per questa iniziativa i deputati del M5S che per noi in questo momento non sono un movimento politico, ma dei benefattori. Non è da tutti fare quello che hanno fatto”.

Per Angelo Palermo, rappresentante regionale comitato paralimpico “la legge in Sicilia andrebbe rivista e non solo per le risorse finanziarie, vanno superate infatti le barriere architettoniche ma anche quelle psicologiche”.

Soddisfatta Roberta Caccio, che ha sottolineato l’importanza di 120 borse di studio in due anni “che non sono poche”. “Quest’anno – ha detto – siamo riusciti ad abbracciare tanti tipi di sport e di disabilità. Abbiamo premiato tanti ragazzi all’inizio della loro attività per spronarli”.

Commenta su Facebook