A-19 chiusa, si potenziano i treni. Istituite nuove corse, ecco quali nel dettaglio

1185

Miccichè Gianluca UDC“Dopo la mia richiesta, l’assessore regionale alle infrastrutture e trasporti Giovanni Pizzo, si è immediatamente attivato insieme a Trenitalia per istituire nuove corse per agevolare i disservizi creati dalla chiusura della A19”, così il deputato regionale dell’Udc Gianluca Miccichè- “Da lunedì ci sarà un treno diretto per Palermo che raggiungerà il capoluogo in un ora e 35 minuti da Caltanissetta centrale. Il provvedimento si è reso indispensabile per venire incontro ai numerosi pendolari che ogni giorno dalla città e dalla provincia si recano nel capoluogo Siciliano. Non ci fermeremo qui, questo è solo il primo passo per per provare a lenire le difficoltà a cui andranno incontro i nostri concittadini.”

Interviene sulla grave situazione determinatasi, anche il presidente di Confindustria Centro Sicilia, Marco Venturi.  “Condivido la posizione di Trenitalia che, con grande tempestività, ha deciso di incrementare fin da domani le corse dei treni che collegano Palermo a Catania. Un servizio divenuto fondamentale per garantire la mobilità dei cittadini di Enna e Caltanissetta, dopo la marco-venturichiusura di un tratto dell’autostrada Palermo-Catania”. Lo dichiara Marco Venturi, presidente di Confindustria Centro Sicilia, l’associazione che rappresenta le imprese delle province di Agrigento, Caltanissetta e Enna.
“Auspichiamo che le Istituzioni – afferma Venturi – agiscano con celerità per avviare i lavori di ripristino di un’arteria fondamentale per l’economia della nostra Regione ed in particolare modo per il tessuto produttivo della provincia di Caltanissetta, già duramente colpito dalla chiusura della ‘bretella’ che collega la stessa autostrada a Caltanissetta in seguito, anche in questo caso, ad una frana. Non possiamo permetterci – prosegue – il lusso di tenere chiusa a tempo indeterminato  la principale via di collegamento tra il capoluogo e Catania: la già fragile economia dell’Isola- conclude –  e le stesse imprese subirebbero danni incalcolabili”.

2015_04_12 Sicilia_Cs  variazioni PA - CT dal 13 apr

Commenta su Facebook